Come affrontare un fallimento professionale

Come affrontare un fallimento professionale

Leggimi

Come affrontare un fallimento professionale. Fallire è parte integrante della vita di un'azienda. Questo è cristallino e dovrebbe venir insegnato fin dai precordi della concezione di qualsivoglia progetto. Non che avere uno spirito positivo e l'ambizione a prosperare in un futuro non lontano siano valori da sotterrare. Anzi! Ma, spesso, considerare già dal principio che i fallimenti potranno avvenire e che non si può sempre vincere nel mondo del business è la carta vincente da utilizzare perché la propria attività cresca e maturi a sufficienza da evitarsi cadute troppo gravose.

Come affrontare un fallimento professionale

Ecco pertanto quattro linee guida da seguire per elaborare scientemente lo sconforto di un fallimento:

Domandatevi cos'è che è andato storto

Questo è un passo fondamentale. Domandatevi più volte che cos'è che non ha funzionato. Come mai il vostro business è fallito? Perché non siete riusciti a portare al successo o quantomeno alla stabilità i vostri progetti? Avete anticipato i tempi? Vi siete attardati a inseguire dei trend già precocemente sconfitti dalle feroci dinamiche di mercato? I vostri servizi non piacevano a nessuno? I prodotti da voi promossi non hanno incontrato i gusti dei consumatori mobile-driven? Le vostre strategie web marketing non sono state all'altezza delle ambizioni che vi hanno spinti a tentare una simile strada? Ponetevi tutte queste domande, specialmente le più crudeli. E trovate il modo di rispondervi per evitare di ricascarci in futuro.

Prendete esempio da casi altrui

Non siete soli. Il fallimento è parte integrante dell'attività di un'azienda. Prima o poi, i fallimenti devono essere contemplati e considerati inscindibili dal DNA di un brand. Ed è anche un dato di fatto che alcuni tra i maggiori imprenditori della storia abbiano dovuto fare i conti con cadute e ricadute e progetti andati in rovina. Da Richard Branson, a Henry Ford, A Bill Gates, A Steve Jobs, e la lista potrebbe continuare, non soltanto nel mondo dell'imprenditoria.

Sfruttate tutte le vostre risorse

Anche se il vostro business è caduto in fallimento, non date per invendibili le risorse che vi rimangono. Puntate su di esse, sforzatevi di farne risaltare appieno il valore. Vendete tutto: i beni che conservate in inventario, il nome del vostro dominio, lo stesso business fallimentare. Non abbiate paura di farlo. Siate anche disposti ad aprirvi ai vostri competitors.

Come affrontare un fallimento professionale: ricominciate

Sembrerà banale e suonerà tale a più di un orecchio critico. Ma è così. Si cade perché la forza di gravità di un fallimento è stata troppo grande e gravosa da sopportare. Ma bisogna rialzarsi se si vuole reagire con dignità alla sconfitta e ricominciare di nuovo. Non è affatto vero che non potete tornare nel mondo del business dopo una caduta. Anzi, più cadete, più imparate a escogitare metodi sempre più efficaci per rialzarvi con stile, in una maniera assolutamente originale e meritevole di plausi infiniti.