Home Filiera Ecommerce Le migliori piattaforme di e-commerce e come riuscire a sceglierne una

Le migliori piattaforme di e-commerce e come riuscire a sceglierne una

Le piattaforme e-commerce sono un modo per costruire e creare un’esperienza online che ti consenta di effettuare vendite ed evadere gli ordini, indipendentemente da dove si trovino i tuoi clienti o dove preferiscano fare acquisti.

Mentre la maggior parte delle persone pensa che le piattaforme di e-commerce siano solo uno strumento che consente loro di elencare i prodotti e accettare pagamenti online, le vere piattaforme di e-commerce sono molto di più.

La tua piattaforma di e-commerce dovrebbe essere una sorta di pannello di comando aziendale da cui si può controllare ogni cosa, dall’inventario al marketing. Dovrebbe consentirti di elaborare i pagamenti, ma dovrebbe anche darti un accesso continuo a tutti gli strumenti di cui hai bisogno per vendere online, incluso il tuo negozio online.

Le migliori piattaforme di e-commerce per il 2022

Shopify

Shopify è forse la migliore piattaforma software-as-a-service (SaaS) per l’e-commerce. La piattaforma viene fornita con strumenti e funzionalità complementari per la vendita multicanale e il dropshipping, così si può vendere direttamente attraverso il proprio sito Web.

Inoltre, Shopify gestisce tutti gli aspetti della tua attività. Si possono utilizzare tutti gli strumenti aziendali per il proprio pannello di comando: Shop Pay, Shopify Pos e Shopify Fulfillment.

Wix

Wix è un costruttore di siti Web drag-and-drop intuitivo che offre modelli personalizzabili, hosting Web e registrazione del nome di dominio. È possibile creare un sito Web di base gratuitamente, ma bisognerà passare a un piano a pagamento per utilizzare le funzionalità di e-commerce di Wix.

Inoltre, la piattaforma consente ai commercianti di tenere traccia degli ordini, accettare pagamenti online, vendere prodotti su più canali e creare campagne di carrelli abbandonati.

BigCommerce

BigCommerce è una delle piattaforme di e-commerce adatte alle società di software di livello aziendale.

Offre web hosting e molte opzioni di personalizzazione. Però non è possibile registrare il tuo nome di dominio tramite la piattaforma; quindi, sarà necessario acquistare e registrare altrove e trasferirlo.

I punti di forza di questa piattaforma includono la vendita internazionale, gli strumenti SEO e la vendita multicanale sui mercati social e di terze parti.

Magento Commerce

Magento è una piattaforma di e-commerce creata per gli sviluppatori che desiderano un sistema potente e flessibile da personalizzare.

E quindi, da una parte tutto questo offre parecchi vantaggi per i brand che desiderano una piattaforma completamente su misura, ma presenta anche molti ostacoli sotto forma di complessità e costi. Hai bisogno di competenze avanzate di programmazione e sviluppo per costruire e gestire tu stesso l’intera infrastruttura.

WooCommerce

WooCommerce è particolarmente familiare a coloro che conoscono WordPress, poiché è essenzialmente un componente aggiuntivo della popolare piattaforma di blogging.

WordPress viene utilizzato da siti Web basati sui contenuti, non e-commerce; perciò, WooCommerce è la risposta di WordPress a coloro che vogliono vendere online.

Dato che WordPress è prima un sistema di gestione dei contenuti (CMS) e solo dopo, una piattaforma di e-commerce, molte delle funzionalità di vendita sono semplici o si basano sull’aggiunta di app.

PrestaShop

PrestaShop è una piattaforma di e-commerce open source a prezzi accessibili, ideale per le aziende principianti che hanno un background alquanto tecnico.

Non esiste un’assistenza clienti integrata e le integrazioni possono essere incostanti; quindi, gli utenti di PrestaShop si occupano molto della risoluzione dei problemi con l’aiuto della community.

Gli strumenti e le funzionalità aziendali includono il monitoraggio dell’inventario, il carrello degli acquisti online, le vendite internazionali e i rapporti analitici. Hai anche molto controllo sulle impostazioni di privacy e sicurezza sul tuo sito PrestaShop.

Squarespace

Squarespace utilizza la funzionalità di trascinamento della selezione, che richiede poche conoscenze tecniche.

Entrambe le piattaforme sono principalmente costruttrici di siti Web, non piattaforme di vendita online; quindi, richiedono una discreta quantità di modifiche per aggiungere funzionalità di e-commerce.

Big Cartel

Big Cartel è tra le piattaforme di e-commerce completamente ospitate e costruttrici di siti Web progettati specificatamente per creatori, artisti e artigiani.

Sebbene tu possa modificare l’aspetto del tuo sito, Big Cartel limita i commercianti a cinque immagini per ogni prodotto. Anche le opzioni di pagamento e integrazione sono limitate, quindi questa piattaforma rende molto più difficile la scalabilità come attività multicanale.

Come scegliere tra le piattaforme di e-commerce

Se hai capito come avviare un negozio online e sei pronto a scegliere quale piattaforma di e-commerce è più adatta a te, ci sono una serie di considerazioni. Per scegliere la migliore piattaforma e-commerce devi considerare le tue esigenze e obiettivi aziendali unici.

Molti commercianti scelgono il costruttore di negozi online più semplice e conveniente. Ma c’è di più nella decisione rispetto all’uso quotidiano e al costo. Devi pensare a dove è diretta la tua attività e anticipare le tue esigenze future e trovare una piattaforma in grado di anticipare anche quelle esigenze.

Cerca una piattaforma che investa costantemente nella sua tecnologia e sia all’avanguardia quando si tratta di commercio. Il tuo costruttore di siti Web può diventare molto più di una semplice piattaforma in cui fai affari: può essere un veicolo per la crescita.

Leggi anche: Come gestire un e-commerce di successo

Ecommerceday torna in presenza! Il 29 e 30 settembre 2022 si terranno due giornate di formazione con i più grandi esperti di marketing digitale, ecommerce, new retail ed omnichannel in cui potrai approfondire le tue conoscenze nel settore e imparare direttamente dai migliori.

VISITA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY

Articolo precedenteAccademia Solidale: una nuova sfida degli Asili Notturni Umberto I
Prossimo articolo5 consigli per creare una partnership multi-stakeholder efficace