quale-e-la-migliore-piattaforma-per-la-vendita-online-di-moda

Qual è la migliore piattaforma online per la vendita online di moda?

Leggimi

Non esiste solo una piattaforma online di vendita e ne continuano a comparire in un mondo che si muove sempre più velocemente in rete. Ma qual è la migliore quando si parla di moda e fashion e, soprattutto, ne esiste veramente una migliore delle altre?

Per scegliere una piattaforma online bisogna conoscere i propri bisogni

E i bisogni del proprio target e dei clienti. Non esiste, infatti, una vera e propria “piattaforma migliore”, ma tutto dipende da cosa si vende e a chi. Un e-commerce d’alta moda avrà necessità e clienti ben diversi da quelli di un negozio online per tutti i portafogli, per esempio.

Quindi prima di proseguire e cercare di capire quale sia la migliore piattaforma online è meglio chiedersi “qual è la miglior piattaforma per vendere online per me?”. Perché, soprattutto in un mercato ampio come quello della moda e del fashion, è necessario conoscere al meglio i bisogni e le necessità che si hanno. Si tratta quindi di dover capire quali siano i propri obiettivi e il proprio budget, così da avere le idee chiare una volta che si dovrà capire come muoversi.

Magento, Shopify e WooCommerce

Questi sono tre mondi diversi facenti parte di una stessa realtà.

Magento è una vera e propria piattaforma online per ecommerce. Nata nel 2008 questa CMS open source viene utilizzata da oltre 250.000 commercianti in tutto il mondo e nel 2018 è stata acquistata da Adobe_System, a riprova della sua affidabilità. È molto personalizzabile e permette di ottimizzare la SEo. Tuttavia ha bisogno di aggiornamenti costanti. Un’azienda senza un personale specializzato rischia di trovarsi in difficoltà con questa piattaforma online.

Shopify è un “SaaS” (Software as a Service). Si tratta di un portale a pagamento che permette di creare il proprio ecommerce, così da poterlo gestire e personalizzare in semplicità. Tutto questo è molto utile, ma, come detto prima, si tratta di un servizio a pagamento che, a seconda del pacchetto scelto, può arrivare anche a 300 dollari mensili.

WooCommerce, infine, fa parte della famiglia di WordPress. È un plug in da aggiungere a questa piattaforma online così da farne un ottimo ecommerce. Essendo l’estensione di una creazione nata principalmente per la gestione di contenuti e non potendo vivere senza WordPress WooCommerce non è la soluzione migliore per chi desidera concentrare tutte le sue forze nel e-commerce. Tuttavia, al contrario di Shopify, si tratta di qualcosa in pieno controllo del suo proprietario.

Ecommerce, moda e fashion: un mondo in continua crescita

La moda e il fashion sono sempre stati un simbolo dell’Italia, ma oggi come oggi il commercio si fa online. Gli Ecommerce sono in continua crescita, grazie anche alla loro capacità di raggiungere clienti che, altrimenti, rimarebbero al di fuori del bacino di utenza di molte marche. Esistono, in Italia e nel mondo, incontri, fiere e festival concentrati proprio sul legame tra la moda e l’online, come l’Ecommerce Day 2018 di Torino.

Riuscire a far parte di questo mondo e non venirne sovrastati è fondamentale per rimanere attuali e presenti nella vita dei propri clienti. Tra mobile e online le nuove generazioni tendono a preferire la compravendita digitale, sia per la possibilità di scelta, sia per la comodità. Capire a chi si vuole vendere e come, scegliendo e sfruttando al meglio la propria piattaforma online, è fondamentale per arrivare ai nuovi clienti. Così come lo è rimanere al passo con il cambiamento e prevederlo.