Home Guide Come mantenere i contatti sui Social Media? Eccovi 5 suggerimenti

Come mantenere i contatti sui Social Media? Eccovi 5 suggerimenti

ecommerce guro socialmark

5 consigli per mantenere i propri contatti sui Social Media, sono quelli che vi forniamo qui di seguito; questo anche per sottolineare quanto questi strumenti siano utili e fondamentali per la comunicazione di un brand. I Social Media sono uno strumento particolarmente adatto a trovare utenti; ma sopratutto ed entrare in rapporto con contatti legati in qualche modo ai prodotti o ai servizi che un’azienda è impegnata a sviluppare e promuovere. In questo senso, non si tratta solo di un’audience ideale ma di un insieme di appassionati fedeli al brand; e intenzionati a diffondere a loro volta la realtà delle attività che competono all’azienda. Allo stesso tempo, se utilizzate in maniera scorretta, tali piattaforme possono rivelarsi ingannevoli e dannose; tanto per i brand quanto per i consumatori che ricercano determinati prodotti o servizi.

5 consigli per mantenere i propri contatti sui Social Media

Qui di seguito è stata stilata una lista di 5 consigli pratici per le aziende impegnate in attività di Social Media Marketing che riscontrano difficoltà nell’interazione con gli utenti.

1) Impegnarsi a parlare con i propri clienti

Aspettarsi che i propri clienti intrattengano rapporti con voi limitandosi a recepire informazioni o a interessarsi esclusivamente alle vostre attività, non può che tradursi in un fallimento. Da un lato, l’interazione con i propri contatti dev’essere improntata al fine di spronarli a comprare i vostri prodotti o servizi; così come a condividere e diffondere il vostro brand a più persone possibili. Dall’altro, però, riuscire a venire incontro agli utenti online e costruire insieme a loro un rapporto volto a evidenziare i loro bisogni, o esigenze, è uno dei punti chiave per ottenere un supporto più solido e duraturo, da parte loro.

2) Evitare di postare troppo spesso

Pubblicare post con frequenza costante è particolarmente importante, specialmente se ci si avvale di piattaforme come Facebook o Twitter. Tuttavia, bisogna stare attenti a evitare di esagerare con le pubblicazioni, saturando di notizie le proprie bacheche e impedendo di fatto ai propri followers di stare al passo con i contenuti postati. Di norma, la vita di un post o di un tweet dura in media 24 minuti; nonostante questo, non conviene mai abusare della pubblicazione postando contenuti più volte in un’ora, ma occorre limitarsi a un paio di post al giorno; così da non risultare pesanti o eccessivi.

3) Sfruttare il potere di Immagini e Video

Non è più una novità che immagini e video postati sui canali Social siano diventati veri e propri catalizzatori di interesse e attrazione. I video sono una parte centrale del nostro modo di consumare informazioni, e i tweet, o i post ai quali siano associate delle immagini, hanno il vantaggio di ottenere un incremento del 18% dei click, un 89% di likes, e del 150% dei retweets. Questo è un dato che può confermare l’antico detto secondo il quale un’immagine valga più di mille parole; e nel campo del commercio elettronico, evitare l’utilizzo di immagini e video, all’interno della propria strategia di web marketing, non potrà che indurre i vostri clienti a cessare di seguirvi e rivolgersi altrove.

4) Utilizzare in misura ragionata gli hashtag

Se i post da voi elaborati sono composti per la maggior parte da hashtag, correte il rischio di tediare e impigliare l’attenzione dei vostri clienti in un groviglio di inutile e spaesante complessità recettiva. Utilizzate gli hashtag in maniera parsimoniosa e con criterio, se volete che i vostri messaggi riescano a impattare adeguatamente l’audience a cui vi rivolgete. Il motivo per cui vi avvalete degli hashtag, in fondo, è per trovare e targetizzare determinati potenziali clienti; ed estendere la vostra influenza al maggior numero di contatti possibile. Per questo, dovete sempre sforzarvi di creare degli hashtag in linea con la vostra visione.

5) Domandare e dare al tempo stesso

Se vi ponete a chiedere continuamente ai vostri seguaci di condividere, retweetare o acquistare i vostri servizi o le vostre attività, non potete aspettarvi altro che un incrinarsi progressivo dei vostri rapporti con loro. Le persone non seguiranno account impegnati unicamente e ossessivamente a costringerli ad assolvere compiti particolari; ragione per cui dovete trovare il modo di offrire loro contenuti di valore, e un’impostazione professionale volta ad accaparrarsi la loro fiducia.