pinterest ed ecommerce

Pinterest ed ecommerce, come scegliere le immagini social

Leggimi

I social network possono essere un valido strumento per l’ecommerce, in particolare Pinterest che, grazie alla condivisione delle foto permette di presentare in modo accattivante l’offerta commerciale dei prodotti nel portfolio aziendale. Con immagini efficaci si può colpire il target di potenziali clienti, incoraggiare la condivisione e di conseguenza l’aumento dell’awareness, creare conversioni grazie all’indicazione dei prezzi e ai link al sito internet e allo shop online.

La chiave per sfruttare al meglio Pinterest è la scelta di immagini efficaci. Ma quali sono le foto che funzionano meglio delle altre? Ci dei parametri che funzionano meglio di altri? È possibile condividere immagini seguendo uno schema scientifico di misurazione dei risultati? Queste sono le domande che spesso si pongono gli esperti di web marketing incaricati di seguire i social media.

La società di consulenza Curalate, specializzata in comunicazione visiva su Internet, ha cercato di rispondere a questi interrogativi con un’analisi statistica sull’efficacia delle immagini condivise dai brand su Pinterest.

I risultati della ricerca

Dalla ricerca sono emerse sette considerazioni:

-       Un’immagine ha il 23% di probabilità in più di ricevere un repin se non contiene una faccia.

-       Le immagini con toni del rosso, arancio, marrone hanno due volte più probabilità di essere repinnate rispetto a quelle con toni dell’azzurro.

-       Le immagini che sono mediamente luminose hanno 20 volte più probabilità di essere repinnate rispetto a quelle molto scure e 8 volte più probabilità di quelle molto chiare.

-       La forma delle immagini che più facilmente viene repinnata è di formato verticale con proporzioni tra 2.3 e 4.5.

-       Le immagini che hanno colori dominanti ricevono 3.25 volte più pin rispetto a quelle monocromatiche.

-      Immagini con la saturazione al 50% hanno quattro volte più possibilità di esser repinnate rispetto a quelle con il 100% di saturazione, e 10 volte rispetto a quelle desaturate.

-       Le immagini che hanno un background inferiore al 30% ricevono repin tra 2 e 4 volte superiori rispetto a quelle con uno sfondo più ampio.

Suggerimenti non regole

Ovviamente non si tratta di regole universali e perfette, ma solo di indicazioni frutto di uno studio statistico. Seguendo questi consigli e in relazione ad altre attività di social media marketing, dovrebbero però aumentare le condivisioni e le conversioni all’acquisto. E in questo modo piattaforme social possono incentivare il commercio online, così come Pinterest ed ecommerce.