Home Articoli Self Service Repair: il nuovo servizio lanciato da Apple

Self Service Repair: il nuovo servizio lanciato da Apple

Il programma Self Service Repair di Apple

Quando il nostro iPhone si danneggiava o una sua componente smetteva di funzionare correttamente, ripararlo era sempre un’impresa. Era infatti necessario rivolgersi al centro di assistenza ufficiale di Apple oppure ad un negozio di ripazioni che avrebbe utilizzato una componentistica compatibile.

Un grande impiego non solo di tempo, ma anche di denaro.

Con un comunicato stampa ufficiale, Apple ha deciso di dare una svolta radicale a questo problema. E’ stato infatti annunciato il programma di Self Service Repair (o “Riparazione fai-da-te”).

Grazie a questo servizio, gli utenti potranno richiedere i pezzi di ricambio ufficiali e riceverli direttamente a casa. Insieme alla componentistica originale, i consumatori potranno anche ricevere delle istruzioni su come sostituire o riparare le parti del proprio smartphone che sono state danneggiate.

Leggi anche: La strategia di Product Placement di Apple

Self Service Repair di Apple: come funziona?

La famosa azienda californiana ha reso disponibile l’accesso a parti di ricambio e manuali digitali Apple anche agli utenti. Fino a poco tempo fa, i consumatori erano obbligati a rivolgersi ai centri di assistenza ufficiali per poter accedere a questi strumenti, non potendo gestire in maniera autonoma il guasto.

Il programma Self Service Repair sarà disponibile inizialmente per iPhone12 e iPhone13, per poi coinvolgere anche iMac con chip M1. Il servizio verrà lanciato ad inizio 2022 negli Stati Uniti, per poi espandersi anche negli altri mercati dove Apple è presente.

Nella fase iniziale del programma di riparazioni fai-da-te, gli utenti potranno accedere in autonomia ai device più richiesti nei centri di assistenza Apple: display, fotocamera e batteria.

La mela più famosa del mondo ha deciso di inserire tra le sue priorità la sicurezza dei propri utenti. I consumatori potranno infatti richiedere l’accesso al manuale di istruzione per poter riparare il proprio smartphone o il proprio laptop: sarà a discrezione dell’acquirente capire se si è o meno in grado di riparare in autonomia il device.

In seguito, sarà possibile inoltrare la richiesta di ricambi originali attraverso l’Apple Self Service Repair Online Store. Una volta terminato il processo di riparazione, se l’utente consegnerà i pezzi danneggiatti allo store riceverà un buono da spendere direttamente nel negozio.

I nuovi Apple Self Service Repair Store offriranno più di 200 componenti originali dell’azienda di Cupertino.

La svolta di Apple per la longevità del prodotto

Negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero dei centri assistenza che possiedono l’accesso alle componenti Apple, agli strumenti e alla formazione. Da oggi, offriremo agli utenti una nuova opzione per chi desidera riparare autonomamente i propri device“. Ha commentato Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple, in un comunicato stampa.

Il nuovo servizio di Self Service Repair viene lanciato in un’ottica di longevità del prodotto, con la chiara intenzione di migliorare la durata media di un prodotto Apple. Rendendo i pezzi di ricambio più accessibile a tutti, gli esperti del fai-da-te potranno riparare il proprio iPhone o Mac a costi sostenuti.

Ottenendo un buono quando si riportano indietro le componenti danneggiate, inoltre, si stimolano gli acquisti e gli utenti saranno più invogliati a fare visita in negozio.

L’undicesima edizione di EcommerceDay, uno degli eventi più famosi a tema e-commerce, omnichannel e new retail, ritorna per tutti gli appassionati. L’evento si terrà il 29 e il 30 Settembre 2022 e sarà in presenza.

Sei un “early bird” e vuoi acquistare già ora i biglietti? Vuoi rimanere informato sugli ospiti, sui relatori e sugli interventi? Vuoi avere più informazioni?

Visita la pagina ufficiale di EcommerceDay, l’evento per imparare dai migliori