Facebook: un social per vecchi. La rivincita di Snapchat

Facebook: un social per over55. La rivincita di Snapchat!

Leggimi

Uno studio inglese mostra come stia cambiando il pubblico dei social: gli adolescenti emigrano da Facebook a Snapchat. E nel Social Network di Zuckerberg aumentano le iscrizioni degli over 55. Cosa cambia per le aziende che fanno social media marketing?

La rivincita di Snapchat: Facebook un social per vecchi

Non è un social per vecchi, dicevano. Eppure una recente ricerca di eMarketer ha evidenziato che in Gran Bretagna Facebook sta includendo nelle sue file sempre più over 55. A danno del pubblico dei più giovani, i cosiddetti Millennial, che invece emigrano su piattaforme più accessibili e veloci come Snapchat.
L’esodo in Italia è imminente: Snapchat sta integrando sempre di più le sue funzioni. Ad oggi è in grado di offrire una serie di tool divertenti, dove gli utenti possono personalizzare al massimo la loro esperienza di navigazione.
Foto con adesivi, video interattivi, contenuti che spariscono nel giro di ventiquattro ore. Il social delle “Stories” (ricordiamo infatti che sia quelle di Instagram che di Facebook che di Whatsapp sono nate proprio da un’idea di Snapchat) si prende la sua rivincita.

I Millennial preferiscono Snapchat  

Nel 2017, infatti, Facebook ha perso quasi 700 mila utenti, tra i ragazzi di 12 e 24 anni. Lo studio di eMarketer è principalmente rivolto al pubblico inglese, ma in realtà rivela dei dati che possono essere interpretati su scala globale.
Il fenomeno è in netta crescita ed è destinato a peggiorare. Il danno per la società di Zuckerberg potrebbe essere importante, perché neanche Instagram (che è stata acquista da Facebook nel 2012) riesce a reggere la concorrenza con Snapchat.
E dal momento che è stato proprio quest’ultimo ha inventare il tool delle “Stories”, poi ripreso da Instagram, Facebook e Whatsapp, sembra che ci sia stata una sorta di ritorno di giustizia.
Sicuramente, Snapchat si sta prendendo la sua rivincita.

Gli over 55 stravolgono la grammatica e l’assetto di Facebook

Facebook si trasforma, quindi, in un social per vecchi. Gli over 55 diventano invece la seconda fascia più importante di pubblico per Facebook. Si immagina che ci saranno solo in Inghilterra più di 500 mila nuovi utenti che rientrano in questa fascia d’età. La ragione è generazionale: gli over 55 impiegano più tempo a comprendere e imparare ad utilizzare le nuove tecnologie. Ci sono arrivati tardi, ma alla fine ne stanno stravolgendo la grammatica di Facebook e il suo assetto.

Come cambia il social media marketing per le aziende?

Per chi gestisce un ecommerce o utilizza i social per le proprie campagne questo significa rivedere le destinazioni e i contenuti pianificati.
Facebook dovrà diventare cassa di risonanza per tutte i servizi che rispecchiano le esigenze del suo pubblico. In questo caso, gli over 55.
In più, le aziende, se voglio acquisire consensi anche tra i Millennial, dovranno inevitabilmente aprirsi a nuovi orizzonti e nuovi social. Snapchat in tal senso offre diversi servizi e tool molto interessanti, destinati sicuramente a svilupparsi sempre di più per rispondere alle attuali esigenze del mercato. Può essere che diventerà il primo social network del futuro.
Buona pianificazione a tutti, allora!