robot torino cocktail digital transformation food innovation

Food Innovation: ai “Muri” di Torino i robot preparano cocktail

Leggimi

Un altro esempio di food innovation a Torino: il Makr Shakr Robotic Bar: uno dei primi bar al mondo completamente automatizzati, dove ci sono robot che preparano e servono cocktail ai clienti. Scopriamo insieme come funziona. #foodinnovation #digitaltransformation #agency #torino #ecommerceday #ecDAY2018  

Il futuro del mondo è nella robotica

Uno dei temi di cui più si parlerà a EcommerceDay (uno dei maggiori eventi in Italia sul commercio elettronico che si terrà questo 19 ottobre a Torino) è legato al mondo dell’innovazione e della robotica.
A volte non ci rendiamo conto effettivamente dei progressi che ha fatto la tecnologia negli ultimi trenta anni. Siamo passati dal tubo catodico allo schermo a retina. Quando passeggiamo per strada e il nostro sguardo si posa sulle vetrine dei negozi, a volte non ci accorgiamo di quello che la tecnologia è arrivata a fare e di quanto influisca sulle nostre vite.
Prima, le grandi innovazioni avevano grandi scopi e funzioni. Oggi, invece, la tecnologia è stata massificata e applicata a qualsiasi tipologia di prodotto si può trovare in commercio. Come un bar.

A Torino arrivare il primo bar robotico

Ed ecco che a Torino, ai Murazzi del Po, nei mesi estivi, partirà l’iniziativa RoboTO – Un club estivo sull’innovazione a Torino, che in via sperimentale, dai primi giorni di agosto, dal martedì alla domenica (16-23), vedrà l’allestimento di un Makr Shakr Robotic Bar. Uno spazio completamente automatizzato, dove i clienti potranno ordinare un Bloody Mary o un Long Island direttamente da un’applicazione. In più, a servirli troveranno un simpatico robot, in grado di shakerare qualsiasi tipologia di bevanda.

Torino: avanguardia e futuro tecnologico del Paese

La giunta comunale di Torino, sulla proposta degli assessori Paola Pisano (innovazione) e Alberto Sacco (Commercio e Turismo), ha approvato e acconsentito all’iniziativa, concedendo l’uso delle arcate ai murazzi alla società Makr Shakr.
Negli ultimi anni, la città piemontese è stata protagonista di numerosi tentativi di innovazione. Dagli orti urbani sui tetti dei parcheggi giganti ai droni al posto dei fuochi d’artificio la notte di San Giovanni. Ma, a prescindere dai risultati ottenuti, Torino sta iniziando a giocare un ruolo importante per il futuro tecnologico del paese. Un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, dove testare tecnologie all’avanguardia, prima che vengano commercializzate.

Makr Shakr Robotic Bar: il primo smart bar italiano

Il Makr Shakr Robotic Bar è uno dei primi esempi, in Italia, di smart bar completamente automatizzato. Non ci sono dipendenti “umani”, solo un addetto alla sicurezza, che si deve occupare anche di controllare che non vengano somministrati alcolici a minori.
In più, nello Shakr Bar di Torino oltre ai cocktail si ospiteranno anche esposizioni, incontri e conferenze sui temi legati al mondo della robotica, dell’innovazione urbana e del turismo del futuro.
Il robot della Makr Shakr è stato disegnato e progetto dallo studio Carlo Ratti Associati e sviluppato in collaborazione con il Senseable City Lab del Massachussets Institute of Technology.

Food Innovation: il futuro è nella robotica

La robotica è un argomento che sta prendendo sempre più piede nella discussione contemporanea sull’innovazione e il futuro. Sintomo questo del fatto che oramai non si può più prescindere da essa. Troviamo le sue applicazioni in qualsiasi ambito: dal fashion all’alimentazione, dall’edilizia al fai-da-te. Ben presto, i robot arriveranno nelle nostre case e ci renderanno la vita molto più semplice.

Se sei interessato all’universo della robotica e vuoi partecipare a un forum di professionisti che vogliono gettare le basi per il futuro dell’innovazione in Piemonte, partecipa a EcommerceDay.

Visita il sito e scopri come fare. Ti aspettiamo.