Influencer marketing 2020

Influencer marketing nel 2020: come si evolverà?

Leggimi

Che succederà all'Influencer marketing quest'anno? In che modo si evolveranno tali strategie?

L'influencer marketing cambierà pelle. C'è chi già lo dava per vinto, chi aveva scommesso che un simile trend non sarebbe mai riuscito a resistere tanto a lungo. La buona notizia è che invece l'influencer marketing è vivo e vegeto e più forte che mai. Soprattutto, quest'anno è destinato a farla da padrone.

Le spese in materia di Influencer Marketing sono cresciute gradualmente, e le aziende hanno seguitato a riservare percentuali del proprio budget promozionale sempre più alte a tale strumento. Gli utenti impazziscono per le celebrità, no matter how famous they are. Trionfa il fashion beauty soprattutto tra i più giovani, che seguono specialiste della moda libere di esprimersi su Instagram, Facebook e YouTube, in primis.


Influencer marketing nel 2020: cosa dobbiamo aspettarci?

Instagram continuerà a essere la piattaforma principale dove trovare gli influencer. Ma TikTok non è da meno. Non per niente i brand hanno già iniziato a strutturare strategie online per sfruttare al meglio il potenziale ancora in nuce dell'app.

Influencer marketing nel 2020: contenuti più seri

In campo content dovremo aspettarci senz'altro un impegno maggiore nei riguardi della produzione dei contenuti. Alla quantità si preferirà la qualità, e la cura del proprio profilo farà la differenza tra un canale appena seguito e uno di successo. Il pubblico ha sete di figure con le quali possa interagire, e dalle quali possa sentirsi soprattutto ispirato. È l'autenticità il valore chiave dell'influencer marketing odierno. E continuerà a esserlo ancora a lungo.

… e più brevi

Qualità e brevità. Sono queste le keywords del 2020 in fatto di contenuti. Video brevi e di enorme impatto, creati ad arte da una torma di intrattenitori digitalizzati dalla testa ai piedi. Spazio all'immagine, statica o in movimento che sia. I contenuti testuali, invece, verranno messi ai margini, e serviranno principalmente per sintetizzare all'estremo un certo tipo di messaggio.

Largo ai micro-profili

L'avevamo già detto, ma anche nel 2020 i micro-influencer saranno coloro che beneficeranno dei più alti tassi di coinvolgimento sui loro contenuti. La ragione? Ancora una volta, le due parole chiave che abbiamo evidenziato poco sopra.

Consigliati