Report Ecommerce Forum 2016

Leggimi

Report Ecommerce Forum. Grande successo per l'eCommerce Forum, l'evento organizzato dal Consorzio Netcomm dedicato al mondo della vendita online e tenutosi al MiCo di Milano il 18 e il 19 maggio. Le due giornate hanno vantato, tra gli oltre 150 espositori, la partecipazione della Jusan Network, web agency torinese impegnata da più di dieci anni in tutto ciò che ha a che fare con il commercio elettronico.

Report Ecommerce Forum 2016:

Il 18 e il 19 maggio, presso il MiCo di Milano, si è tenuta l'undicesima edizione dell' e-commerce Forum, un convegno dedicato al commercio elettronico organizzato dal Consorzio Netcomm. Quest’anno l'evento è stato esteso di un giorno, a dimostrazione del grado di interesse nei confronti delle tematiche affrontate e dell'importanza che il commercio elettronico ha finito per assumere negli anni. Nel corso dell’evento, che ha potuto beneficiare della presenza di oltre 6000 partecipanti, si sono tenuti 3 convegni istituzionali e 46 workshop, fonti di numerosi e continui confronti tra pubblico e relatori nei riguardi delle ultime tendenze relative al mondo del commercio elettronico.

  • Dati in evidenza:

Tra i dati più rilevanti che sono stati resi noti durante la due giorni, pertinenti a una ricerca intitolata "Net Retail: il ruolo del digitale negli acquisti degli Italiani" a opera di Human Highway per conto del Consorzio e di PayPal, figura quello relativo al numero delle vendite dai siti italiani, il quale è destinato a crescere quest’anno del 17%, per un totale di 19 miliardi di euro di fatturato. Un incremento sostanziale rispetto all'anno scorso, che si era assestato a 15 miliardi di euro di ricavi.

Il turismo, da solo, detiene il 44% del mercato per un fatturato totale di 8,5 miliardi di euro, e, pur se con un calo di tre punti in percentuale rispetto al 2015, si prevede destinato a una crescita dell’11% entro la fine del 2016. Segue il campo dell’informatica ed elettronica, che vale oltre 2,7 miliardi di fatturato (14% del mercato online, 22% entro la fine dell'anno) e l’abbigliamento, non soltanto quello di lusso, ma il cosiddetto "Fast Fashion", per un valore di 1,8 miliardi di euro e una copertura del 9% del mercato. Buona la situazione anche per quanto riguarda l'arredamento, il cui sviluppo cresce a un ritmo graduale e costante, destinato a raggiungere i 570 milioni di euro prima di gennaio 2017.

Particolarmente in crescita è anche il settore dell'alimentare. Infatti, la vendita online di prodotti food-related ha potuto vantare, nel 2015, oltre 500 milioni di euro di fatturato, e la sua prosperità è destinata a conoscere un incremento del 29% entro la fine di quest'anno, superando la soglia di 530 milioni di euro.

  • Mobile commerce in continuo sviluppo:

ll mobile commerce continua a crescere e a mietere proseliti. Il fatturato generato sul canale mobile in Italia nel 2015 si attesta al 22% del totale, con una crescita importante rispetto al 13% registrato nel 2014. Ogni mese, oltre 22 milioni di Italiani si collegano a Internet tramite qualche dispositivo (smartphone o tablet), 5 milioni in più rispetto all’anno scorso.

  • Situazione nostrana rispetto all'Europa:

In Europa, il valore dell’e-commerce è risultato essere di 477 miliardi di dollari nel 2015, tenuto in piedi dal Regno Unito (60 miliardi di sterline di ricavi), Germania e Francia. L’Italia è al settimo posto, con un valore nel 2015 stimato in 28.8 miliardi di euro. L’incremento in questione ha permesso a sempre più aziende di dedicarsi ad attività di commercio elettronico. Infatti, quest’anno, più di 16000 imprese hanno cominciato a fornire servizi online sales-oriented, e si prevede che il loro numero raggiungerà le 50000 unità nel 2025.

  • Previsioni future:

Secondo quanto affermato da Alessandro Perego, direttore degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, sono ancora i servizi a detenere appieno il potere e le redini del mercato online italiano: il loro valore equivale al 55% degli acquisti sul web. Nonostante questo dato di fatto, l'acquisto online dei prodotti sta sperimentando una fase di crescita superiore (+27%) a quella testimoniata dai servizi (+10%).

La partecipazione della Jusan Network:

La maggior parte dei trend e delle tematiche che sono state trattate durante convegno ha trovato la Jusan Network preparata e in prima linea a rimarcarne l'assoluta preponderanza nelle dinamiche di mercato. Il team, da più di dieci anni all'avanguardia in tutto ciò che ha a che fare con il mondo della vendita online, ha potuto prendere parte a entrambe le giornate del convegno, assieme a PrestaShop, piattaforma e-commerce utilizzata in oltre 200 paesi, di cui la Jusan Network è Platinum Partner. La web agency torinese ha potuto mettere a disposizione le proprie competenze in materia di commercio elettronico a un pubblico profilato ed esteso, allineando le proprie ricerche e indagini di mercato agli argomenti dibattuti e dimostrando di aver saputo cogliere molte particolarità, dettagli, sviluppi e sfumature tanto nei progetti portati a compimento con successo quanto nell'attitudine che connota la sua struttura fondante, all'avanguardia sotto tutti gli aspetti.