Scadenze fiscali del mese di Marzo 2017

Leggimi

Per quanto riguarda le scadenze del mese di marzo, oltre alle consuete di metà mese, si segnalano il saldo dell’eventuale IVA a debito dovuta relativa al periodo d’imposta
2016 ed il doppio invio (telematico e cartaceo) delle Certificazioni Uniche 2017.

Il versamento del saldo IVA 2016

Il giorno 16 marzo scade il termine ordinario per il versamento dell’eventuale saldo IVA a debito derivante dalla Dichiarazione IVA 2017. In alternativa, come in passato, rimane possibile versare il saldo IVA contestualmente al versamento delle imposte sui redditi al 30 giugno o al 30 luglio con una maggiorazione mensile pari allo 0,40%.
In tutti i casi è possibile rateizzare il dovuto suddividendolo fino ad un massimo di nove rate mensili, con l’ultima rata al massimo il 16 novembre.

  • Il versamento del saldo IVA 2016 può dunque avvenire, in alternativa:
  • in un’unica soluzione entro il 16 marzo;
  • in un’unica soluzione entro la scadenza delle imposte sui redditi il 30 giugno, oppure il 30 luglio, con la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese successivo
    alla scadenza originaria;
  • rateizzando l’importo, sia che si decida di pagare al 16 marzo, sia che si decida di pagare assieme alle imposte sui redditi al 30 giugno o 30 luglio. La rateizzazione massima prevede 9 rate mensili, da versarsi ogni 16 del mese, e comunque con ultima rata da versarsi non oltre il 16 novembre

Vediamo ora il calendario delle scadenze del mese di marzo 2017.

MARTEDÌ 7 MARZO 2017
INVIO TELEMATIVO CERTIFICAZIONI UNICHE (CU) 2016 Trasmissione telematica delle Certificazioni Uniche (CU) relative ai redditi di lavoro dipendente ed assimilati, ai redditi di lavoro autonomo, alle provvigioni ed ai redditi diversi erogati nel corso del 2016.
Le certificazioni andranno poi consegnate al percettore in modalità cartacea entro il 31 marzo.
La CU trasmessa telematicamente entro il 7 marzo andrà predisposta utilizzando il modello “ordinario”, mentre quella consegnata al percipiente entro fine mese utilizzerà il modello “sintetico”.

 

GIOVEDÌ 16 MARZO 2017
SALDO IVA 2016 Versamento del saldo IVA (o della prima rata, incaso di rateazione)
IVA MENSILE Liquidazione ed eventuale versamento dell’IVA a debito relativa al mese di febbraio 2017 per i contribuenti mensili.
RITENUTE E CONTRIBUTI Versamento delle ritenute d’acconto IRPEF sui redditi da lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo e provvigioni ad agenti e rappresentanti pagati nel mese di febbraio.

Versamento delle addizionali regionali e comunali sui redditi da lavoro dipendente e assimilati pagati nel mese precedente.

Versamento dei contributi INPS e ENPALS mensili da parte dei datori di lavoro in relazione alle retribuzioni maturare nel mese di febbraio.

Versamento del contributo INPS – Gestione Separata da parte del committente sui compensi pagati a febbraio a co.co.co, lavoratori a progetto, collaboratori occasionali, oppure a incaricati alla vendita a domicilio lavoratori autonomi occasionali che abbiano superato il compenso annuo di € 5.000,00.

 

LUNEDÌ 27 MARZO 2017
INTRASTAT MENSILI VENDITE Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT relative alle cessioni di beni e prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel
mese precedente.Ricordiamo che l’adempimento intrastat riferito agli acquisti è stato abolito e sostituito dallo spesometro trimestrale. Rimane in essere
l’obbligo per l’intrastat riferito alle vendite.L’adempimento ha cadenza mensile, per i contribuenti che hanno effettuato operazioni intracomunitarie, nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti, per un ammontare superiore a 50mila euro.

 

VENERDÌ 31 MARZO 2017
CERTIFICAZIONE UNICA (CU) 2017 Consegna da parte dei datori di lavoro ai dipendenti o percipienti della CU 2017 relativa ai redditi di lavoro dipendente ed assimilati, ai redditi di lavoro autonomo, alle provvigioni ed ai redditi diversi erogati nel corso del 2016.
Ricordiamo che la consegna al percipiente è successiva all’invio telematico delle CU all’Amministrazione Finanziaria previsto per il 7 marzo.
“ROTTAMAZIONE CARTELLE EQUITALIA” Scade oggi termine per presentare la domanda di accesso agli sconti su sanzioni e interessi ai fini della richiesta della definizione agevolata dei ruoli emessi da Equitalia.
La domanda andrà presentata, utilizzando il modello DA1, direttamente all’Agente della Riscossione.Oltre questa data non sarà più possibile accedere alla rottamazione delle cartelle Equitalia.

 

Per avere maggiori informazioni contattaci tramite il form sottostante.

Nome e Cognome

La tua e-mail

La tua richiesta

Dichiaro di aver letto e accettato l’informativa sulla privacy ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679.

Codice Captcha
captcha