Scadenze fiscali del mese di Ottobre 2017

Leggimi

Nel mese di ottobre non si segnalano particolari scadenze o adempimenti fiscali, se non la scadenza per l’invio telematico, a cura degli intermediari abilitati, delle dichiarazioni fiscali relative al 2016.

Ricordiamo infatti che la scadenza per la presentazione della dichiarazione modello 770/2017, dell’invio delle CU 2017 e delle dichiarazioni fiscali dei redditi e IRAP è stata prorogata dal 31 luglio 2017 al 31 ottobre  2017 per effetto del D.P.C.M del 26 luglio 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 175 del 28/07/2017.

Vediamo ora nel dettaglio il calendario delle principali scadenze fiscali del mese.

 

GIOVEDI 5 OTTOBRE 2017  
COMUNICAZIONE DATI FATTURE “SPESOMETRO” Invio telematico della comunicazione dei dati contenuti nelle fatture di vendita ed acquisto, c.d. “spesometro”, riferita al primo semestre 2017.

Ricordiamo che tale scadenza, originariamente prevista per il 28 settembre 2017 è stata prorogata al giorno 5 ottobre 2017 causa problemi tecnologici dell’Agenzia delle Entrate. Non è esclusa un’ulteriore proroga della scadenza.

 

LUNEDI 16 OTTOBRE 2017  
SALDO IVA MENSILE Liquidazione ed eventuale versamento dell’IVA a debito relativa al mese di settembre 2017.
RITENUTE E CONTRIBUTI Versamento delle ritenute d’acconto IRPEF sui redditi da lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo e provvigioni ad agenti e rappresentanti pagati nel mese precedente.

Versamento delle addizionali regionali e comunali sui redditi da lavoro dipendente e assimilati pagati nel mese precedente.

Versamento dei contributi INPS e ENPALS mensili da parte dei datori di lavoro in relazione alle retribuzioni maturare nel mese precedente.

Versamento del contributo INPS – Gestione Separata da parte del committente sui compensi pagati ad aprile a co.co.co, lavoratori a progetto, collaboratori occasionali, oppure a incaricati alla vendita a domicilio lavoratori autonomi occasionali che abbiano superato il compenso annuo di € 5.000,00.

 

VENERDÌ 20 OTTOBRE 2017  
COMMERCIO ELETTRONICO –

DICHIARAZIONE E VERSAMENTO IVA PER  IL TERZO TRIMESTRE 2017

Presentazione in forma telematica, al Centro operativo di Pescara, di apposita dichiarazione trimestrale per le operazioni effettuate nel corso del terzo trimestre 2017 e versamento dell’Iva a credito dell’Erario.

Tale adempimento è dovuto dai soggetti domiciliati o residenti fuori dalla comunità europea identificati ai fini Iva in Italia che effettuano operazioni di commercio elettronico.

L'adempimento dichiarativo, che deve essere effettuato anche nell’ipotesi di mancanza di operazioni nel trimestre di riferimento, deve contenere:

  • il numero di identificazione;
  • l'ammontare delle prestazioni dei servizi elettronici effettuati nel periodo di riferimento, distintamente per ciascuno Stato membro di domicilio o residenza dei committenti, al netto dell'Iva;
  • le aliquote ordinarie applicate in relazione allo Stato membro di domicilio o di residenza dei committenti;
  • l'ammontare dell'Iva  spettante a ciascuno Stato membro.

Il versamento dell’ imposta dovuta va effettuato tramite l'Ufficio Italiano Cambi ed accreditato sul c/c intestato all'UIC (IBAN: DE03 5007 0010 0935 6403 00 - Swift code: DEUTDEFFXXX - Deutsche Bank A.G. - Frankfurt), specificando il codice spese "OUR" (la causale di accredito deve riportare il codice/numero identificativo dell'ordinante, il periodo di riferimento dell'imposta e la dicitura "da accreditare sulla contabilità speciale n. 1796 denominata "Agenzia delle entrate direttore del Centro operativo di Pescara e-commerce" intestata al Centro operativo di Pescara presso la tesoreria di Pescara).

 

MERCOLEDI 25 OTTOBRE 2017
INTRASTAT MENSILI Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT relativi alle cessioni ed agli acquisti di beni e prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente.

L’adempimento ha cadenza mensile, per i contribuenti, iscritti al VIES, che hanno effettuato operazioni intracomunitarie, nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti, per un ammontare superiore a 50mila euro.

La periodicità mensile deve essere mantenuta anche nei mesi successivi, per almeno quattro trimestri consecutivi.

INTRASTAT TRIMESTRALI Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT relativi alle cessioni ed agli acquisti di beni e prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel secondo trimestre 2017

L’adempimento ha cadenza mensile, per i contribuenti, iscritti al VIES, che hanno effettuato operazioni intracomunitarie, nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti, per un ammontare non superiore a 50mila euro.

La periodicità mensile deve essere mantenuta anche nei mesi successivi, per almeno quattro trimestri consecutivi.

 

MARTEDI 31 OTTOBRE 2017
MODELLO REDDITI

  • PERSONE FISICHE
  • SOCIETA’ DI PERSONE
  • SOCIETA’ DI CAPITALI
  • ENTI NON COMMERCIALI

MODELLO STUDI DI SETTORE

MODELLO IRAP

Termine ultimo per la presentazione in via telematica del modello REDDITI relativo al periodo d’imposta 2016.

Sono tenute all’adempimento tutti i soggetti titolati di partita IVA e gli enti non commerciali.

Ricordiamo che tale termine è stato prorogato al 31 ottobre per effetto del Decreto del Presidente del Consiglio del 26 luglio 2017 (in G.U. del 28/07/2017, n. 175)

MODELLO 770 Presentazione all'Agenzia delle Entrate della dichiarazione dei sostituti d'imposta inerente l'anno 2016.

Si fa presente che il modello 770/2017 (anno d'imposta 2016) "unifica" quest'anno i precedenti modelli 770 Semplificato e Ordinario e deve essere compilato per comunicare anche i dati delle compensazioni operate nonché per l’indicazione dei crediti d’imposta utilizzati e dei dati relativi alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi.

Sono obbligati all’invio i sostituti d’imposta per quanto attiene alle ritenute operate su dividendi, sui proventi da partecipazione, sui redditi di capitale, sulle operazioni di natura finanziaria e sulle indennità di esproprio, nonché ai versamenti effettuati, alle compensazioni operate e ai crediti d’imposta utilizzati.