Home Articoli Come impostare correttamente Google Analytics per il successo del tuo e-commerce

Come impostare correttamente Google Analytics per il successo del tuo e-commerce

google analytics guida ecommerce

Per i rivenditori online, ottenere informazioni non è così facile. Senza gli acquirenti fisici da osservare, i negozi di e-commerce devono identificare i modelli dalle sessioni digitali sul loro negozio online e approfondire l’analisi per capire veramente cosa porta al maggiore abbandono del checkout. Fortunatamente, esiste uno strumento progettato per fornire ai rivenditori online lo stesso livello di trasparenza per il loro sito web. Se impostato correttamente, Google Analytics può fornire molte informazioni sulle prestazioni del tuo sito.

L’impostazione corretta di Google Analytics consente ai webmaster e ai rivenditori online di comprendere meglio cosa accade sul loro sito di e-commerce. Dalla dashboard di analisi, visualizza facilmente i rapporti sul tasso di conversione, sul comportamento degli utenti, sulle tendenze del traffico sul sito e sulle personalità degli utenti, in modo da poter ottimizzare al meglio la tua attività.

In un momento in cui i dati e l’analisi web svolgono un ruolo sempre più importante nel successo di un’azienda, Google Analytics è uno strumento estremamente prezioso per aiutare le aziende a scoprire informazioni chiave e ottimizzare per la crescita futura.

Perché dedicare tempo alla configurazione di Google Analytics?

L’impostazione corretta di Google Analytics consente ai rivenditori online di comprendere meglio cosa accade sul loro sito di e-commerce.

Google fornisce analisi in tempo reale sulle tendenze del traffico del tuo sito, sul comportamento degli utenti, sulle personalità degli utenti, sulle pagine con le prestazioni migliori e sui tassi di conversione.

L’analisi di queste metriche in un periodo di tempo e dei picchi in un dato momento può aiutare a comprendere meglio l’esperienza dell’utente. Mappare questa esperienza con i tuoi obiettivi può aiutare a ottenere conversioni migliori e acquisire clienti.

Diventa partner EcommerceDay 2024

Per cosa i commercianti online dimenticano di monitorare e ottimizzare?

Non tutte le metriche sono uguali quando si ha a che fare con un sito di e-commerce. L’ottimizzazione del tuo sito per la crescita implica concentrarsi sulle giuste metriche di e-commerce fin dall’inizio.

Vediamo delle metriche chiave che la tua azienda dovrebbe monitorare su Google Analytics per comprendere meglio i tuoi clienti e scoprire opportunità per aumentare il tasso di conversione sul tuo sito.

Scoprire le informazioni sul pubblico

Metrica da monitorare: traffico web.

Questa metrica ci aiuterà a scoprire chi sono le persone che visitano il tuo negozio di e-commerce.

Il rapporto sul traffico web di Google Analytics è utili per dipingere un quadro completo del traffico che colpisce il tuo sito. Puoi scoprire informazioni demografiche come età, sesso, area geografica nonché i dispositivi da cui preferiscono navigare.

Come accedere al rapporto: dalla Home Page > Pubblico > Panoramica

Supponiamo che dopo aver esaminato questo rapporto, hai notato un aumento degli acquirenti mobili che navigano nel tuo sito e completano l’acquisto dai loro smartphone. Con questa conoscenza, la tua azienda potrebbe decidere di investire risorse aggiuntive nell’esperienza di pagamento mobile del tuo sito. Ottimizzando il tuo sito con un’esperienza più fluida, puoi contribuire ad aumentare il tasso di conversione catturando più acquirenti da dispositivi mobili.

Leggi anche: Google Cloud e Shopify: Intelligenza artificiale di Google migliora la ricerca sugli sotre Shopify

Scoprire le informazioni sull’acquisizione

Metrica da monitorare: sorgenti di traffico.

Questa metrica ci aiuterà a scoprire quale fonte di traffico porta il maggior numero di visitatori al tuo negozio online.

Hai bisogno di capire quali canali stanno andando meglio? O forse ti stai chiedendo quanto sia efficace il tuo programma di marketing di affiliazione per attirare nuovi clienti? La dashboard del traffico di riferimento e delle sorgenti di traffico ti aiuta a comprendere i canali più efficaci per indirizzare i visitatori al tuo sito.

Come accedere al rapporto: dalla Home Page > Acquisizione > Panoramica

Scoprire le informazioni dettagliate sulle conversioni

Metrica da monitorare: tasso di conversione e-commerce.

Questa metrica ci aiuta a capire quanti visitatori del tuo sito si stanno convertendo in clienti paganti.

La dashboard di e-commerce di Google Analytics fornisce informazioni dettagliate sulle vendite sui prodotti con le prestazioni più elevate, sul volume totale delle transizioni e sul tasso di conversione del tuo negozio. I risultati possono aiutarti a determinare se è necessario ottimizzare determinate campagne per attirare acquirenti di qualità superiore sul tuo sito, risolvere problemi che potrebbero trovarsi sul tuo sito o raddoppiare i prodotti ad alta conversione.

Come accedere al rapporto: dalla Home Page > Conversioni > Obiettivi > Panoramica

Approfondimenti sul coinvolgimento degli utenti

Metrica da monitorare: frequenza di rimbalzo/tempo sulla pagina/tasso di conversione della canalizzazione

Questa metrica ci aiuta a capire cosa fanno i visitatori dopo che atterrano su una pagina.

Potresti scoprire che, nonostante siano in grado di attirare una notevole quantità di traffico sul tuo sito, molti di questi visitatori del sito non interagiscono con il tuo negozio online e scelgono invece di abbandonare del tutto il sito. Il rapporto sulla canalizzazione di conversione dell’e-commerce può anche aiutare la tua azienda a identificare gli attriti nel processo di pagamento visualizzando eventuali abbandoni prima del completamento dell’acquisto.

Come accedere al rapporto: dalla Home Page > Conversioni > Obiettivi > Visualizzazione canalizzazione

Diventa Speaker EcommerceDay 2024

3 errori comuni di Google Analytics

1. Non abilitare il monitoraggio dell’e-commerce

L’accesso ai rapporti di e-commerce è il motivo principale per cui hai abilitato il monitoraggio in primo luogo. Da non confondere con i rapporti regolari forniti da Google Analytics, consentendo al monitoraggio dell’ e-commerce di sbloccare i rapporti e-commerce precedentemente nascosti per fornire ai rivenditori online più modi per acquisire e analizzare i dati dell’e-commerce e studiare ulteriormente il coinvolgimento dei clienti.

Il monitoraggio dell’e-commerce ti dà accesso a dati aggiuntivi per quanto riguarda i dati di vendita:

  • Prodotti. Quali articoli stanno acquistando gli acquirenti, quanti articoli e quante entrate genera il tuo negozio da queste vendite.
  • Transazioni. Numero di merci vendute, spedizioni, tasse e ricavi delle vendite.
  • Canalizzazione di conversione. Conteggio delle sessioni e visualizzazioni di pagina tra la prima interazione, una vendita completata e dati sui tassi di conversione.

Come abilitare il monitoraggio dell’e-commerce

Step 1. Passa all’area Admin del tuo account e clicca sulle impostazioni dell’e-commerce.

Step 2. Abilita il monitoraggio dell’e-commerce spostando l’impostazione da “OFF” a “ON”.

Step 3. Aggiungi il codice di tracciamento al tuo negozio online per inviare i dati della transizione.

2. Non escludere IP di casa o dell’ufficio

Per ridurre il rischio di distorcere i dati del tuo e-commerce, assicurati di omettere il traffico interno. Immagina se il tuo team stesse implementando modifiche al flusso di pagamento e testando internamente l’esperienza di acquisto. Eventuali transazioni incomplete potrebbero far aumentare il tasso di abbandono del checkout e distorcere negativamente il tasso di conversione del tuo sito.

Per evitare che ciò accada, considera l’esclusione del traffico interno creando un filtro in Google Analytics e includendo tutti gli indirizzi IP che non desideri vengano monitorati da Google. Per farlo:

  • Crea un nuovo filtro con un’etichetta come “Escludi IP interno
  • In “tipo di filtro” seleziona Personalizza
  • Nel menù “campo filtro” seleziona Indirizzo IP
  • Nel campo “modello filtro” inserisci l’indirizzo IP che non desideri venga monitorato da Google

Basarsi su un’unica origine dati o dashboard

Google Analytics è uno strumento estremamente potente a causa della quantità di informazioni fornite ai commercianti di e-commerce. Metriche come il tempo trascorso sulla pagina e il numero di sessioni sono utili punti dati per aiutarti a comprendere meglio le prestazioni del tuo sito.

Tuttavia, è importante assicurarsi di non accettare semplicemente i dati al valore nominale. Assicurati di fare la tua due diligence e di consultare dashboard e report aggiuntivi per assicurarti di avere tutti i dati necessari per prendere la decisione più informata. Questo aiuta anche a convalidare che Google Analytics sia stato impostato correttamente sul tuo sito.

Leggi anche: Ecommerce Analytics: una tattica di marketing per il business online

Come impostare correttamente Google Analytics per il tuo negozio di e-commerce

Step 1. Fai clic su Amministratore nell’angolo in basso a sinistra della dashboard di Google Analytics

Una volta effettuato l’accesso a Google Analytics, accedi al pannello di amministrazione per impostare il monitoraggio sul tuo sito web.

Step 2. Seleziona un account dal menu nella colonna “Account”.

Se hai più siti web, tutti verranno visualizzati qui.

Step 3. Seleziona una proprietà dal menu nella colonna “Proprietà”.

Step 4. In “Proprietà”, è necessario fare clic su Informazioni di monitoraggio > Codice di monitoraggio.

Il tuo ID di Google Analytics verrà visualizzato nella parte in alto della pagina.

Step 5. Copia l’intero contenuto all’interno della casella di testo Global Site Tag (gtag.js).

Step 6. Incollalo subito dopo il tag <head> su ogni pagina del tuo sito.

I 3 migliori hack di Google Analytics per le attività di e-commerce

1. Analisi comparativa con i concorrenti

Confronta le prestazioni delle proprietà web rispetto ad altri concorrenti simili.

Il benchmarking consente alla tua azienda di confrontare i tuoi dati con i dati di settore aggregati di altre società che hanno anche aderito. Ciò ti consente di valutare meglio le prestazioni del tuo negozio rispetto ad altre società di e-commerce posizionate in modo simile.

Come accedere a queste informazioni: dalla Home Page della dashboard > Pubblico > Benchmarking > Seleziona tra 3 dimensioni: Canali, Posizione o Dispositivi.

2. Abilita ricerca nel sito

Abilita l’analisi della ricerca sul sito offre alle aziende una panoramica del coinvolgimento in loco.

L’analisi della ricerca in loco può aiutarti a scoprire informazioni dettagliate sui prodotti e sui servizi a cui i tuoi acquirenti sono interessati. Potresti scoprire che le ricerche di un particolare articolo sono aumentate nelle ultime due settimane e, a un esame più attento, hai anche notato un aumento del numero di unità vendute per quel particolare articolo. Poiché c’è un interesse attivo per questo articolo, potresti decidere di metterlo in evidenza direttamente sulla tua home page in modo che più acquirenti possano trovare facilmente il prodotto.

Come accedere a queste informazioni: dalla Home Page > Comportamento > Ricerca nel sito > Panoramica.

3. Entra nella suite più ampia di strumenti Google

Sfrutta la suite di analisi completa di Google per ottenere una visione olistica delle prestazioni della tua attività.

Google Analytics è un potente strumento autonomo, ma puoi massimizzarne l’efficacia integrandoti con gli altri strumenti della suite di analisi di Google come Google Search Console e Google Data Studio.

Insieme, sarai in grado di giustapporre il rendimento organico di Search Console e le metriche di conversione di Google Analytics in un’unica dashboard di Data Studio di facile lettura.

Leggi anche: Cos’è Google Data Studio?


Sei un imprenditore digitale e sei interessato a creare un business di successo? Non perderti la tredicesima edizione di EcommerceDay!

Presta sarà pubblica la data delle due giornate di formazione con i più grandi esperti di marketing digitale, ecommerce, new retail ed omnichannel in cui potrai approfondire le tue conoscenze nel settore e imparare direttamente dai migliori.

CONSULTA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY

Articolo precedenteCanale wholesale per l’ecommerce, come iniziare
Prossimo articoloClienti dormienti ed ecommerce: 3 modi per risvegliarli
EcommerceGuru.it è il portale italiano dedicato all’e-commerce. Informazioni, approfondimenti, novità, guide e consigli utili per realizzare e gestire il vostro canale di ecommerce.Il Guru ti spiega tutto questo e risponde alle tue domande dal 2010.