Come curare al meglio le proprie email

Leggimi

Come curare al meglio le proprie email. Ogni strategia email marketing che si rispetti deve poter contare su tre caratteristiche precise, le quali altro non sono che semplici ed efficaci strategie volte a perfezionarla e svilupparla come merita di essere, come i tanti milioni di contatti sparsi sul web si aspettano che sia. Per curare le proprie campagne email marketing, quindi, non c'è alcun bisogno di affidarsi a chissà quali costruzioni o stratagemmi. Tutt'altro. 

Come curare al meglio le proprie email

Tre consigli, tre semplici mosse che possono fare la differenza tra una campagna email marketing innocua e improduttiva e una destinata a dominare e creare engagement oltre ogni aspettativa.

1) Responsiveness è la parola chiave:

Impegnatevi a garantire che le email possano essere lette agilmente sui dispositivi mobile. Nel caso non lo siano, avrete poche chance di ottenere il riconoscimento che meritate di avere. La ricezione delle email tramite mobile devices è sempre più forte, tenace e diffusa, al punto che oltre il 50% di esse viene letto su dispositivi quali smartphone o tablet. A tale proposito, potreste valutare l'idea di affidarvi a strumenti quali GetResponse, un servizio che permette di creare un email design capace di adattarsi alle regole di uno smartphone o di un tablet senza problemi di sorta.

2) Personalizzazione:

La personalizzazione è la chiave per ottenere email articolate e accattivanti al punto giusto da attirare gli utenti e convertirli in clienti abituali. E questo corre dietro al dovere, da parte dei retailers, di conoscere a fondo i comportamenti e le abitudini di acquisto degli utenti. Una volta identificati i loro caratteri e personalità, dovrete fare in modo di adattare le vostre email alle loro specifiche sensibilità caratteriali, badando bene a non scadere né in banalità né in risultati spammy-like, né in esagerazioni di alcun tipo. Ricordatevi di lusingare i vostri clienti facendoli sentire sulla cima della più alta torre d'avorio, trattandoli da re e regine e dedicandogli tempo ed energie a profusione. Questo non potrà che incrementare vertiginosamente la loro lealtà al vostro brand e attività.

3) Integrazione con i social media:

Non mancate di sfruttare i social media, soprattutto durante le vostre attività di email marketing. La maggior parte dei rivenditori non sono soliti integrare queste due tattiche tra loro, a maggior discapito dell'efficacia di quanto si propongono di creare. Le piattaforme Social, inutile rimarcarlo, possono fornire una spinta in più a livello di visibilità e supporto alle semplici email, e devono essere utilizzate secondo un criterio adeguato alle loro potenzialità. Non abbiate paura a inserire pulsanti di condivisione social all'interno delle vostre email promozionali, per esempio, oppure di spronare gli utenti a condividere tali promozioni sui propri profili Social, dietro la promessa di poter accedere a uno sconto particolare.