I consigli per vendere su eBay

Leggimi

Ebay è il più grande ecommerce italiano. Sia perchè ha il catalogo più sconfinato, sia perchè è quello che effettua il maggior numero di vendite, sia perchè è quello con il maggior fatturato.

Inoltre è anche quello con il maggior numero di clienti. Ed è questo ultimo fattore a renderlo così tanto interessante per chi vuole vendere online.

Tuttavia non tutti sanno che chiunque può vendere online su eBay: privati e aziende, negozietti e multinazionali, store di nicchia e supermercati… E su eBay si può vendere praticamente qualsiasi cosa.

Infatti da pochissimi giorni eBay ha introdotto una nuova area, “l’area professionale“, dedicata alle aziende che vogliono fare sia B2C che B2B, che estende le potenzialità di questa già straordinaria piattaforma.

Ebay è nato come un sito di aste per mettere in vendita oggetti usati. Ma oramai solo una piccolissima percentuale di oggetti in vendita su eBay sono usati, e la modalità dell’asta è quasi completamente sorpassata. La maggior parte degli oggetti in vendita sono nuovi, e vengono venduti immediatamente con carrello e pagamento online, come su qualsiasi altro ecommerce.

Ma eBay ha un enorme vantaggio: ha già un numero elevatissimo di clienti. In Italia ed in tutto il mondo. Questo consente a chi vuole vendere su eBay di iniziare immediatamente a vendere, senza dover attendere i risultati dell’inevitabile campagna di webmarketing che deve accompagnare il lancio di un eventuale proprio sito di ecommerce.

Inoltre i costi iniziali per poter incominciare a vendere su eBay sono irrisori, se confrontati con quelli di un normale progetto di ecommerce. Quindi eBay è il miglior modo per iniziare a vendere online.

L’unico difetto sono i costi delle commissioni sulle vendite. eBay infatti tiene per sè una quota degli incassi, e questa quota non è irrilevante. Alla lunga questo costo si fa sentire, ma, quando le vendite decollano, nessuno vieta di crearsi un proprio sito di ecommerce per annullare completamente le commissioni di eBay. Infatti è molto meglio iniziare a vendere su eBay, in modo da partire in fretta e senza costi elevati, per far decollare le vendite e testare sul campo l’appeal del prodotti che si vogliono vendere online, per poi effettuare eventuali investimenti importanti in un secondo momento, ovvero solo quando si stanno già generando introiti e si hanno finalmente a disposizioni tutte le informazioni necessarie per investirli al meglio.

Quindi il mio consiglio da esperto è: se volete incominciare a vendere online partite da eBay. Poi, se le cose vi vanno bene, potrete mettere su il vostro sito di ecommerce con buone garanzie di successo. Invece, se le cose non saranno andate troppo bene, al massimo ci avrete perso un po’ di tempo e cifre irrisorie (anche se l’esperienza è sempre e comunque utile, sia che porti al successo, sia che invece non sembri portare da nessuna parte).

E se volete un aiuto per iniziare a vendere su eBay, fatevi consigliare dagli specialisti.