Immagini e content marketing: 5 pratici consigli

Leggimi

La prima impressione che si genera nella mente delle persone, nel momento in cui entrano in contatto con un sito web, si forma in non meno di 50 millisecondi. In circa una decina di secondi, tali utenti decideranno se valga davvero la pena continuare la navigazione del sito in questione.

La considerazione sopra trattata, ci riporta a un problema di fondo non indifferente: un simile periodo di tempo può rivelarsi insufficiente per attrarre nuovi utenti fornendo loro offerte o contenuti particolari. Partendo dal principio secondo cui la prima impressione è sempre quella buona, viene spontaneo dedurre che i clienti saranno sempre intenzionati a visitare siti web il cui aspetto sia per loro gradito e interessante. A questo proposito, l'importanza delle immagini e di altri contenuti visivi è vitale per il successo di un sito web, e il suo valore sta venendo riconosciuto sempre più dalla realtà attuale.
I brand che utilizzano già contenuti visivi hanno potuto beneficiare di tassi di conversione sette volte maggiori rispetto ai risultati ottenuti da siti privi di immagini, o che fossero limitati a contenuti meramente testuali.

" Tell me and I will forget. Show me and I may remember "

La popolarità delle immagini e dei video sta crescendo a livelli impressionanti. Alcuni analisti prevedono che, entro il 2019, i video comprenderanno l'80% di tutto il traffico su internet. I clienti interagiranno con i video per tutta una serie di motivi diversi, stimolati dalla possibilità di imparare molto in poco tempo sia sui brand che gli interessano, che sui servizi dei quali intendono disporre. Siamo al corrente di come la soglia d'attenzione media, stando alla scienza, non superi gli otto secondi. I contenuti visivi, forti di questa consapevolezza, riescono a distribuire informazioni di valore che possono essere assimilate e comprese e sedimentate appieno entro quell'arco di tempo preciso.
Coloro che si mostrano interessati a un determinato argomento, pur non avendo intenzione di leggere un articolo nella sua interezza, possono affidarsi alle immagini e assorbire in esse il valore dei contenuti presenti nel testo dell'articolo, senza così aver da perdere del tempo prezioso in letture che non potrebbero altrimenti né capire né intendere né elaborare tanto facilmente. Tanto i video quanto le immagini possono essere utilizzati ampiamente in una campagna di web marketing. La stessa popolarità delle piattaforme video, compresa YouTube (il secondo motore di ricerca più famoso e utilizzato al mondo, dopo Google), è una carta che sempre più aziende si stanno risolvendo a giocare e impiegare nelle loro attività di business, soprattutto sui canali Social più in voga.
Se i prodotti che intendete promuovere sono particolarmente complessi, le immagini possono essere impiegate per chiarirne meglio l'uso, mediante dimostrazioni ed esempi pratici alla portata di tutti. Inoltre, la possibilità che un'immagine o un video sveli i retroscena di un brand, cogliendo magari particolari e modi di operare che non potrebbero essere visibili o conoscibili altrimenti, dona ai clienti un senso di vicinanza in più, permettendo alle aziende di creare un'interazione più forte, quasi fosse una connessione personale e fraterna tra brand e consumatore.

Immagini e content marketing: 5 pratici consigli

A tale proposito, abbiamo stilato una lista di 5 consigli che possono rivelarsi particolarmente utili per incrementare le vendite combinando tra loro immagini e contenuti sul web:

- Sfruttare il potere delle immagini di benvenuto: Al fine di attirare i visitatori online, non c'è metodo migliore che sfruttare il potere delle immagini di benvenuto. Servendo da introduzione alle vostre attività, tali immagini dovranno essere scelte e studiate sulla base dei servizi da voi forniti. Assicuratevi di creare delle immagini in linea con quanto offrite, e di farlo in maniera anche divertente, se non curiosa o originale.

- Spronare i clienti a postare immagini sui Social Media: in questo modo, si avrà modo di mostrare i prodotti o i servizi in azione direttamente ai propri followers. Potrebbe anche capitare di assistere a una vera e propria reazione a catena, tipica delle condivisioni virali.

- Postare Video su YouTube: abbiamo già avuto modo di sottolineare la popolarità della piattaforma. Quale modo migliore di sfruttarne il potere se non postando, con costanza, contenuti visivi brevi e immediati e tali da essere condivisi da un enorme gruppo di persone?

- Utilizzare immagini e video all'interno delle newsletter: tale tipo di strategia sarà in grado di coinvolgere totalmente i vostri contatti, permettendo loro di assorbire e assimilare in tempi ridotti i contenuti da voi proposti.

- Creare immagini e video relativi alle proprie pagine prodotto: questo metodo può rivelarsi particolarmente efficace per dare ai vostri clienti una dimostrazione pratica delle attività che svolgete e vi proponete di offrire.