cashback italia

Il cashback aiuta lo sviluppo dell'eCommerce

Leggimi

Webloyalty, azienda specializzata in programmi di sconti e nella generazione di reddito supplementare per aziende che fanno commercio online, ha presentato una ricerca realizzata da Ipsos che rivela le motivazioni che spingono gli utenti a scegliere un sito ecommerce per i loro acquisti.

Le motivazioni di acquisto online

Dalla ricerca é emerso come la motivazione principale che spinge gli italiani ad acquistare online é rappresentata dal prezzo vantaggioso, o dalla presenza di offerte speciali, con il 45,2% seguito dalla comodità e dalla facilità di acquisto, rispettivamente con il 35,8% e il 22,3%. Dati in linea con gli utenti spagnoli che registrano in ordine il 51,6%, il 38,4%, e il 25,7%.

Per quanto riguarda la scelta di ripetere l'acquisto, invece, la ragione principale che spinge a comprare online é rappresentata da un'esperienza positiva avuta nei precedenti acquisti con il 28,6%, da un sito user friendly 26,9% e dall'ampiezza dell'offerta proposta. Mentre per i francesi il prezzo vantaggioso rimane ancora il motivo principale nella scelta di acquistare online.

Ipsos sviluppo ecommerce

Risparmio e Cashback

Per i consumatori italiani, dunque, la voce “risparmio” costituisce la principale motivazione nella scelta di acquistare online. Risparmio che è rappresentato non solo dai prezzi vantaggiosi che un sito di e-commerce è in grado di garantire, ma anche dalla possibilità di usufruire di altre tipologie di promozioni come le offerte speciali, i buoni sconto e altre formule di risparmio come il cashback, ovvero quel meccanismo che prevede il rimborso per il consumatore di una parte della cifra spesa per ogni acquisto effettuato online.

Tuttavia, nonostante il vantaggio in termini di risparmio che può offrire ai consumatori, il cashback é poco conosciuto nel nostro paese (29% in Italia rispetto al 44% della Francia) e meno utilizzato che altrove (solo il 9% degli italiani è iscritto a un programma di cashback). Alla base di questi numeri non troviamo una diffidenza o un pregiudizio nei confronti del cashback, ma solo una scarsa conoscenza di questo meccanismo. Infatti, ben il  79% degli italiani che fino ad oggi non sono ancora iscritti a programmi di cashback, dopo aver ricevuto informazioni in proposito, si dichiara potenzialmente intenzionato a utilizzarlo. 

gli italiani e il cashback

Conclusioni

Visto in questi termini, il cashback possiede una grande potenzialità nel favorire lo sviluppo del comparto delle vendite online nel nostro paese, dato che il risparmio rappresenta uno dei fattori strategici che influenzano la scelta dei consumatori di effettuare un acquisto online. Un dato confermato anche dalle parole di Alexandre Cotigny, Direttore Generale Sud Europa di Webloyalty:

"Il panorama dell’e-commerce in Italia si caratterizza come dinamico e in continua evoluzione, grazie anche ad alcune peculiarità del mercato: la diffusione di smartphone e tablet, la propensione alla multicanalità da parte dei player e la soddisfazione per gli acquisti online. Ora un’adozione massiccia del cashback promette, come dimostrano le risposte date dagli utenti italiani, di fornire ulteriore impulso alla diffusione del commercio elettronico, permettendo di colmare almeno in parte il gap tuttora esistente con le economie più avanzate "