ecommerce come consumatore tipo italiano

Chi è il consumatore tipo per l’ecommerce in Italia?

Leggimi

Negli ultimi anni il numero di utenti che effettuano acquisti da ecommerce è aumentato a dismisura, diventando un'ottima opportunità di mercato per aziende di ogni tipo. Nasce quindi l'esigenza di capire chi è il "consumatore tipo" a cui bisogna rivolgersi. Scopriamolo insieme. 

Ecommerce: Come è fatto il cliente ideale?

Negli ultimi anni, l’ecommerce ha guadagnato sempre più consensi tra il pubblico di utenti italiani, arrivando a triplicare le vendite e, di conseguenza, anche gli incassi. Infatti, gli stessi negozi online si stanno moltiplicando  a dismisura, diventando a tutto punto uno dei mercati più interessanti per gli investitori.
Quello che, allora, i nuovi gestori di ecommerce si chiedono più spesso è: ma come è fatto il mio cliente ideale?
Oggi cercheremo di rispondere a questa domanda, grazie ai dati prodotti da un sondaggio di Idealo, il portale internazionale di comparazione dei prezzi per gli acquisti online.

Il consumatore ideale dell’ecommerce è un uomo

Giochi, Bracciali, orologi. Ma anche attrezzi per la manutenzione della casa, accessori elettronici. Gli uomini – per una strana inversione del destino - acquistano molto di più delle donne. Si parla del 61% contro il 38,7%: dati impressionanti, se paragonati con quelli europei come la Spagna, perché vedono una bassissima partecipazione femminile.
Dal punto di vista geografico invece, nessuna novità: sono state registrate più vendite nei grandi centri urbani rispetto ai piccoli e alle aree rurali. Ma questo è facilmente spiegabile dalle difficoltà e dai rallentamenti nella distribuzione nei piccoli centri e nelle aree rurali.

Quanti anni ha il cliente tipo di un ecommerce italiano?

Dal punto di vista dell’età, quello che abbiamo individuato fino ad adesso come un “consumatore maschio” diventa un uomo adulto, d’età compresa tra i 35 e i 44 anni; anche se cresce notevolmente l’interesse dei giovani tra i 25 e i 34 anni, segno che i tempi stanno cambiando. Le fasce escluse, adolescenti e anziani, effettuano acquisti online con minor frequenza, per mancanza di risorse economiche o scarsa conoscenza delle possibilità offerte dalla rete.
C’è una cosa che accomuna tutti, però: è la motivazione che li spinge a utilizzare e preferire i negozi online rispetto a quelli fisici. Il prezzo. Sul web si trovano prezzi più vantaggiosi, sconti e promozioni. In più, alcuni siti come Amazon possono consegnare i tuoi acquisti in 24 ore.

È il desktop il device preferito dagli utenti che comprano sugli ecommerce

Il quarto elemento di quest’analisi riguarda, invece, il mezzo che questo nostro consumatore maschio tra i 35 e 44 anni utilizza nei suoi acquisti. Se da una parte è vero che gli utenti oramai navigano molto più spesso da smartphone, dall’altra, però, la finalizzazione degli acquisti viene eseguita con maggiore frequenza da desktop. Il computer, infatti, viene considerato ancora il mezzo più sicuro per eseguire le transazioni economiche.

Cosa compra il consumatore ideale di un ecommerce?

Cosa compra il nostro consumatore maschio tra i 35 e i 44 anni dal suo desktop? Idealo rivela una triade di prodotti che vengono acquistati maggiormente da ecommerce, e sono: prodotti culturali e d’intrattenimento (libri, film, giochi), articoli d’abbigliamento e accessori elettronici.
Dal punto di vista del pagamento, invece, non aumenta di molto la percentuale degli utenti che paga con carta di credito, diminuisce l’uso di PayPal e aumentano, invece, i pagamenti con carte prepagate PostePay.