massimo michaud futuro mercato assicurativo

Cosa cambia per le piccole e medie imprese nel mercato assicurativo contemporaneo?

Leggimi

Attraverso le parole e la carriera di Massimo Michaud diamo un’istantanea di quello che è il mercato assicurativo contemporaneo e cerchiamo di capire quale può essere il futuro per le piccole e medie imprese. #mercatoassicurativo #assicurazioni #insurance #ecommerceguru #jusannetwork #visurarui

Massimo Michaud parla di mercato assicurativo contemporaneo

Massimo Michaud è uno dei top manager più importanti al mondo. Nel corso della sua carriera ha lavorato tra i vertici in numerosissime compagnie italiane e internazionali. È stato vicepresidente in Ania e intermediario assicurativo. Ha partecipato a numerosi progetti con Ariscom, Cesia, Cf. È socio di Kinetica, società di consulenza manageriale strategica da lui fondata che si occupa di innovazione e corporate governance.
Da poco, alle porte dei suoi 58 anni, ha accettato di diventare Commissario Straordinario del Consorzio fondato dal Politecnico di Milano e Ania nel 1987 che si occupa di diffondere la cultura del rischio e la formazione sulla gestione dei rischi e dei sinistri.

Il mercato italiano assicurativo è uno dei più importanti al mondo

Secondo Michaud, il mercato assicurativo italiano raggiunge obiettivi importanti soprattutto negli ambiti in cui «la sofisticazione, la qualità e le competenze sono parecchio evidenti». Noi italiani saremmo campioni nel mercato assicurativo auto legato al satellitare. Basta pensare al lavoro che ha fatto e sta continuando a fare UNIPOL e Generali.
Siamo stati capaci di innovare e sperimentare e apportare dei modelli che da locali sono diventati globali, come è successo per la pay per use insurance, innovazione nel mondo assicurativo che abbiamo addirittura anticipato e introdotto noi nel mercato mondiale.
Questo ci deve far riflettere su un fattore molto importante: il mercato italiano assicurativo è molto importante e sotto alcuni aspetti sofisticato.

Il mercato assicurativo: oggi

Appurato che il mercato assicurativo italiano è uno dei più importanti al mondo, dobbiamo capire adesso, sulla base dei cambiamenti dovuti alla digitalizzazione delle imprese, dove sta andando, dove è diretto, qual è il suo futuro…
Michaud descrive la situazione attuale come discontinua: una linea che corre veloce interrotta da alcune interferenze che spostano un po’ le direttive e, a volte, creano proprio canali paralleli distinti dalla diversità delle metodologie. Tutto questo significa che le innovazioni tecnologiche e le conseguenti normative nate dalla rivoluzione digitale stanno creando una diversificazione delle strategie nel mercato assicurativo di oggi.

La diversificazione delle strategie nel mercato assicurativo contemporaneo

Fino a dieci anni fa, il mercato assicurativo era abbastanza stazionario. Nel senso che esisteva una sola metodologia che veniva applicata da tutti. La differenza la faceva, invece, l’execution. Oggi, però, la situazione è completamente cambiata. Le attività assicurative sono diventate più complesse e iniziano a nascere strategie e metodologie diverse. Questo sta portando le società assicuratrici a specializzarsi sempre di più nei vari settori. Michaud pensa che se le compagnie resteranno generaliste dovranno disporre di risorse molto ampie per poter gestire al meglio le richieste dei suoi assicurati.

Il futuro delle piccole e medie imprese nel mercato assicurativo italiano

A questo punto, ci siamo chiesti quale sarà il futuro di piccole e medie imprese nel mercato assicurativo italiano.
Secondo Michaud le imprese piccole stanno scomparendo perché non riescono a reggere il peso della complessità del mondo assicurativo contemporaneo. Le piccole società non si possono permettere di avere troppe risorse a disposizione e valutare tutti gli ambiti assicurativi.
Tuttavia è comunque possibile ritagliarsi degli spazi, magari in settori specifici, grazie alle innovazioni tecnologiche che potrebbero semplificare alcuni processi troppo complessi.
Chiaramente, resta valido l’importanza di adeguarsi alle normative che, quotidianamente, cambiano e trasformano il mercato finanziario.

La soluzione per le piccole imprese assicurative ai problemi del mercato contemporaneo

Ma come? Come si può riuscire a restare sempre aggiornati su quello che succede? Ci sono degli organismi di settore nati proprio per aiutare le piccole e medie imprese nel difficile percorso del cambiamento dovuto alla digital trasformation.
Visurarui.it è un buon esempio di partner a cui tutti gli intermediari possono fare affidamento. Le strutture, le organizzazioni e le Compagnie di Assicurazione che si trovano a dover affrontare, tutti i giorni, le problematiche legate a questo mondo sempre più complesso e articolato possono essere accompagnate e aiutate a risolvere le questioni più complesse legate a qualsiasi aspetto dell’immenso universo assicurativo e finanziario.