Home Filiera Ecommerce Q-commerce, il nuovo trend in espansione

Q-commerce, il nuovo trend in espansione

Nel 2022, il moderno viaggio del consumatore richiede velocità. Dal cibo da asporto, alle consegne di acquisti online, prima un cliente ha il suo acquisto nelle sue mani, meglio è.

L’arrivo del Q-commerce è qualcosa che non dovrebbe sorprendere troppo. Se puoi ordinare un cibo da asporto in meno di un’ora, sicuramente i consumatori dovrebbero essere in grado di ordinare altre cose molto velocemente!

È in forte espansione il Q-commerce, trend indubbiamente influenzato dai lockdown del COVID-19 e dalla ridotta accessibilità agli oggetti di uso quotidiano e casalinghi.

Ma cos’è, perché è così popolare e cosa significa la sua ascesa per i consumatori, le città e gli operatori tradizionali?

Il significato di Q-commerce

Q-commerce (“quick commerce”), talvolta usato in modo intercambiabile con “consegna su richiesta” e “e-grocery”.

È l’e-commerce in una nuova forma più veloce. Combina i pregi dell’e-commerce tradizionale con le innovazioni nella consegna dell’ultimo miglio.

La premessa è sostanzialmente la stessa, con la velocità di consegna che è il principale elemento di differenziazione. La consegna non avviene in giorni ma in minuti: 30 o meno, per essere competitivi.

Ciò a sua volta ha ampliato la varietà di ciò che le persone possono ordinare, beni deperibili, come generi alimentari, che sono una grande nicchia di cui parlano le aziende di q-commerce.

Tende a concentrarsi sulle micro, quantità più piccole di meno beni. Ad esempio, un ingrediente mancante urgentemente necessario per una ricetta che è già in movimento.

Q-commerce: la differenza sta nel back-end

La differenza più grande, meno visibile, si verifica sul back-end, nel modo in cui Q-commerce opera dietro le quinte.

Non tutti hanno lo stesso modello di business, ma molti utilizzano i “negozi bui“: magazzini strategicamente posizionati, per garantire un rapido passaggio dall’ordine alla porta di casa.

Molti si occupano anche di crowdsourcing, dotandoli di una flotta di individui pronti a entrare in azione in qualsiasi momento.

La combinazione di questi fattori, più altri fornisce loro la massima agilità e flessibilità necessarie per rispondere adeguatamente alla domanda dei clienti, 24 ore su 24.

I vantaggi del Q-commerce

Velocità: rispetto a un punto vendita al dettaglio convenzionale, le società di q-commerce sono in grado di fornire merci ai clienti in una frazione del tempo.

Disponibilità garantita di prodotti pertinenti e curati: non si tratta solo di una consegna più rapida in offerta, ma è più probabile che gli articoli siano disponibili, grazie agli investimenti nell’intelligenza artificiale e nelle tecnologie che monitorano la domanda e regolano l’inventario in tempo reale.

Funzionamento 24 ore su 24: i negozi bui possono operare 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, non si limitano a fissare orari di apertura giornalieri come fanno i rivenditori fisici.

Facilità: è la proposta di valore fondamentale, e molto allettante, che le aziende di Q-commerce offrono ai clienti che hanno poco tempo.

Un cambiamento nei consumatori

Q-commerce è la naturale evoluzione dell’e-commerce. In tutto il mondo, gli stili di vita stanno cambiando e così anche il comportamento dei consumatori. La velocità e la comodità stanno diventando più importanti che mai.

Ma il quick commerce è anche stato un essenziale alleato quando si tratta di fornire supporto istantaneo alle comunità bisognose.

Nel mezzo della pandemia di COVID-19, globalmente si è verificata una crescente domanda poiché le persone sono state incoraggiate a rimanere a casa, e il Q-commerce ha risposto nella miglior maniera possibile.

Associato alla comodità della velocità e dell’ordinazione senza sforzo, è probabile che ciò influisca sul comportamento dei clienti a lungo termine.

Il futuro del Q-commerce

Il futuro di Q-commerce sembra luminoso per tutte le giuste ragioni.

Dalla consegna di articoli casual come il cibo a oggetti ultra speciali come le automobili. Il Q-commerce si sta diffondendo rapidamente indipendentemente dal mercato o dal segmento di prodotto.

Tutto quanto consentirebbe al Q-Commerce di cambiare l’intero panorama del consumismo commerciale in modo rapido e permanente.

Il 29 e 30 Settembre 2022 torna dal vivo EcommerceDay: due intere giornate dedicate al mondo dell’e-commerce, dell’omnichannel e del new retail dove si possono incontrare i più grandi professionisti del settore.

CONSULTA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY

Articolo precedenteCreare una strategia di Live Shopping vincente
Prossimo articoloL’arte dello storytelling