TrendEcommerce 620x378 3

Tre trend e-commerce per il 2016

Leggimi

Il mondo appartiene alla vendita online. Ciò che in apparenza può sembrare una frase a effetto buona ad accattivarsi le mire di quanti individuano nel commercio elettronico un vero e proprio sistema per creare business e prosperare, è ciò che rispecchia più di qualsiasi altra cosa l'odierna realtà economica globale. Sviluppo tecnologico e audacia imprenditoriale vanno a braccetto di giorno in giorno, e i settori che l'apporto combinato dei due riesce a rivelare e coprire e sviluppare sono sempre di più.

Tre trend e-commerce per il 2016

Per questo motivo, qui di seguito sono stati elencati tre trend particolarmente vivaci e fiorenti che tutte le imprese e i rivenditori non possono più mancare di prendere in considerazione:

- Mobile commerce sempre più fondato e sviluppato:

Circa la metà della popolazione mondiale è abbonata a un dispositivo mobile. Una cifra da capogiro, la cui mole è destinata ad aumentare ancora, fino al punto in cui il numero dei mobile devices soverchierà il totale degli abitanti della Terra, e a quel punto occorrerà concentrarsi sulla creazione di strategie web marketing volte a incentivare la crescita demografica e pareggiarla alla pletora di smartphone e tablet cui si potrà usufruire. Inutile dire che la loro efficacia è insita nella praticità che gli compete: dalla ricerca di prodotti particolari, alla comunicazione sui Social Media, all'acquisto e pagamento di determinati servizi, il tutto nella maniera più semplice, immediata e automatica possibile.

- Voce ai Millennials:

La cosiddetta generazione Y, forte di circa 80 milioni di giovani menti avvezze a tutto ciò che riguarda e pertiene alla tecnologia nei suoi più minuti particolari, è una forza che merita di essere riconosciuta e valorizzata e accolta come si deve, all'interno del mercato. L'età media dei Millennials copre un arco che va dai 17 ai 34 anni, e si prevede che più di 200 miliardi di dollari all'anno verranno spesi da tale generazione a partire dal 2017. Per questo motivo, imprese e rivenditori non potranno evitare di fornire ai nuovi utenti, futuri clienti o dipendenti o imprenditori intraprendenti e geniali, un'esperienza online pari alle loro competenze ed esigenze, via via sempre più screziate e dettagliate.

Bluetooth Low Energy (BLE):

Si tratta di una tecnologia relativamente nuova. Tali trasmissioni possono essere utilizzate all'interno del negozio per determinare la posizione fisica dei dispositivi mobile, tracciare e identificare i clienti, o registrarsi su una piattaforma Social Media, o provocare l'avvio di notifiche Push. Soprattutto, il BLE può rivelarsi particolarmente utile ed efficace per personalizzare la customer experience, e i tempi attuali dimostrano appieno quanto un'esperienza utente/cliente personalizzata e originale sia la chiave di volta per incrementare i propri profitti e al tempo stesso distinguersi dalla concorrenza, marcare il proprio territorio professionale e imporsi nel mercato in maniera duratura.