Home Articoli Stakeholder: chi sono nell’ecommerce e quali problemi potrebbero esserci

Stakeholder: chi sono nell’ecommerce e quali problemi potrebbero esserci

stakeholder ecommerce

Per un business ecommerce, e lo stesso vale per altri mercati, gli stakeholder sono molti e di vitale importanza per il successo del proprio business. Ma cosa si intende per stakeholder e quali sono le loro categorie nell’ecommerce? Scopriamolo insieme!

Cosa sono gli stakeholder 

Stakeholder è un termine molto vasto, in quanto uno stakeholder è chiunque abbia un interesse all’interno dell’azienda e può influenzare il business oppure essere influenzato.

A prima vista, si possono identificare gli stakeholder primari di una tipica compagnia che sono:

  • I dipendenti ed i manager legati da un interesse lavorativo ed economico;
  • I clienti, legati all’azienda con interessi di acquisto e qualità di prodotti;
  • I supplier, legati all’azienda per interessi di business;
  • Gli azionisti, proprietari dell’azienda e quindi interessati al profitto e ritorno sull’investimento;

Tuttavia, con l’aumentare dell’attenzione verso la Corporate Social Responsibility (CSR – Responsabilità sociale dell’azienda), il concetto si estende all’inclusione di altre categorie quali comunità, governo e ambiente.

Diventa Partner EcommerceDay 2024

La differenza tra stakeholder interni ed esterni 

Essendo un gruppo molto ampio, gli stakeholder vengono raggruppati in due macrocategorie, ovvero gli stakeholder interni ed esterni per facilitarne la comprensione e, soprattutto, l’individuazione.

Stakeholder interni

Gli stakeholder interni sono tutte quelle persone che hanno un interesse nei confronti di un’azienda che deriva da una relazione diretta, che sia l’impiego lavorativo, di proprietà o di investimento.

Quindi sono interni i dipendenti, i manager ma anche gli azionisti nonostante il nome “shareholders” possa portare ad inserirli in una categoria differente.

Prendendo come esempio gli azionisti, questi sono stakeholder interni perché subiscono un impatto dalla compagnia e la sua performance in quanto hanno investito il proprio capitale.

Questo vale anche per una compagnia che, ad esempio,  investe denaro in una start-up ottenendo equity, diventando quindi stakeholder interno della start-up.

Diventa Speaker EcommerceDay 2024

Stakeholder esterni

Al contrario di quelli interni, gli stakeholder esterni non hanno una relazione diretta con la compagnia. Questo perché, uno stakeholder esterno, è un individuo (oppure un’organizzazione) che è influenzato dalle operazioni del business.

Ad esempio, se una compagnia emette nell’aria CO2 oltre i limiti permessi, la città in cui opera l’azienda è considerata stakeholder esterno, in quanto viene colpita dall’aumento di inquinamento. Questa è una connessione indiretta, tuttavia gli stakeholder esterni possono avere un effetto diretto sulla compagnia che non sempre è chiaramente individuabile.

L’esempio più facile è quello del governo, che cambiando politiche su determinati temi va ad influire direttamente sull’azienda nonostante sia un elemento esterno.

I problemi con gli stakeholder

Il problema più comune per le compagnie che hanno un largo numero di stakeholder è che i vari interessi delle parti potrebbero non essere allineati, rischiando addirittura di entrare in conflitto.

Per un’azienda che si concentra solamente sulla massimizzazione del profitto e mette gli azionisti al centro dando esclusiva priorità a loro, andrà a penalizzare altri stakeholder.

Per aumentare il profitto l’azienda potrebbe voler ridurre i costi del lavoro, andando ad intaccare gli interessi di stakeholder interni che farebbero resistenza e potrebbero danneggiare la compagnia.

Gli stakeholder di un business ecommerce

Un business ecommerce ha diversi stakeholder in quanto le attività coinvolgono numerose aree, dalla supply chain al cliente. Per un business online, in generale, gli stakeholder sono: 

  • I supplier;
  • I corrieri;
  • I magazzini se si delega la gestione ad un provider logistico di terze parti;
  • I corrieri;
  • I dipendenti;
  • Gli azionisti se si è una compagnia quotata in borsa (altrimenti vengono considerati stakeholder i proprietari privati del business);
  • Il governo, sia quello nazionale che la gestione amministrativa pubblica locale;
  • I cittadini, anche quelli che non sono clienti, che sono interessati dalle condizioni di traffico nelle città;
  • L’ambiente;
  • I clienti.

Leggi anche: Dhl e Fiat Professional: partnership per la sostenibilità ambientale

Capire chi sono gli stakeholder, che ruolo hanno e come possono impattare il proprio business è un fattore cruciale per una realtà ecommerce. Per approfondire questo e altri argomenti, partecipa ad EcommerceDay:due giornate intere dedicate al mondo dell’e-commerce, dell’omnichannel e del new retail dove si possono incontrare i più grandi professionisti del settore.

Iscriviti gratuitamente a Ecommerce Community

CONSULTA IL SITO DI ECOMMERCEDAY

Articolo precedenteCome costruire una cultura aziendale forte
Prossimo articoloScegliere i colori di un brand
Dal 2006 ad oggi, in Jusan Network, è stata attiva nell'ideazione, creazione e gestione degli eventi EcommerceDay, EcommerceWeek ed EcommerceTalk, ha co-ideato e oggi coordina il team editoriale di EcommerceGuru, oltre a scrivere di tanto in tanto degli articoli ;), ed è la coordinatrice didattica e dei contenuti di tutti i gli eventi della Nostra Community (EcommerceCommunity) e della nostra Accademia B2B. Si occupa inoltre della selezione degli speaker, pianificazione dei contenuti, organizzazione e pianificazione programma di tutti i nostri eventi gestendo il team, supervisionando la logistica ed occupandosi di partnership e PR.