Home Filiera Ecommerce Contenuti evergreen: un aspetto fondamentale per il SEO

Contenuti evergreen: un aspetto fondamentale per il SEO

I contenuti evergreen sono fondamentali per il SEO
I contenuti evergreen

I contenuti evergreen rimangono attuali per molto tempo, tuttavia non possono durare per sempre.

Di conseguenza è importante riconoscere quando e come aggiornarli per sfruttarne i benefici.

I contenuti “sempreverde” vengono definiti tali perché non subiscono effetti negativi o cali di rilevanza con il passare del tempo supportando moltissimo il SEO.

Diventa partner EcommerceDay 2024

Anche se non subiscono gli effetti del tempo, un contenuto evergreen non può essere abbandonato come un albero.

Infatti deve essere aggiornato nel tempo per soddisfare le query degli utenti ed i motori di ricerca.

Ecco quindi cosa bisogna sapere sui contenuti evergreen.

Che cosa sono i contenuti evergreen

I contenuti evergreen sono, appunto, contenuti che rimangono aggiornati e pertinenti per molto tempo.

Creare un articolo, una guida oppure un video che rimanga rilevante in modo indefinito è sicuramente allettante.

Anche se è qualcosa di raggiungibile, è molto difficile produrre contenuti di questo tipo. Per creare un contenuto evergreen, questo deve essere:

  • Longevo
  • Esaustivo
  • Autorevole
  • Ben ottimizzato per il SEO
  • Aggiornabile semplicemente

Un contenuto con queste caratteristiche è in grado di generare traffico organico anche molto tempo dopo la pubblicazione.

Il valore del contenuto evergreen è proprio questo: ottenere vantaggi costanti con limitati interventi di ottimizzazione nel tempo.

Contenuti evergreen: perché sono importanti per il SEO

Un contenuto confezionato con le caratteristiche di un evergreen è importantissimo per il SEO in quanto:

  • Ottiene un ottimo ranking nel motore di ricerca e lo mantiene. Un contenuto ben ottimizzato e con informazioni rilevanti e complete lo rendono un contenuto di grande qualità, molto apprezzato da Google. Il motore di ricerca, infatti, premia i contenuti in grado di rispondere in modo pertinente ed efficace alle query degli utenti.
  • Generazione di lead di qualità. L’ottimo contenuto e la scelta di keyword ben mirate attraggono sul sito utenti interessati all’argomento. Soddisfandoli, gli utenti vorranno restare in contatto con chi ha risposto alle loro domande o informazioni utili. Di conseguenza la probabilità che lascino i loro contatti è maggiore.
  • Generazione continua di traffico organico. Un ranking alto porta ad un ottimo posizionamento nella SERP. Questo veicola quindi gli utenti sulla pagina web che contiene il contenuto evergreen. Il traffico di questo non si ferma poco dopo la sua pubblicazione, ma continua per molto tempo.

Anche se non ci sono lati negativi, è impossibile pensare di avere un blog esclusivamente composto da contenuti di questo tipo.

Questo perché gli argomenti per gli evergreen non sono molti, di conseguenza una produzione costante non è garantita. Inoltre, gli utenti fanno spesso ricerche con in formazioni valide per un breve lasso di tempo.

L’ideale è avere un contenuto evergreen, fonte che alimenta continuamente ed a lungo la lead generation, supportato da contenuti standard.

Leggi anche: E-commerce: strategie per la generazione di lead per i negozi online

Quando e come aggiornarli

Il mondo digitale è soggetto a cambiamenti repentini. Inoltre, cambi nella società, le novità, aggiornamenti dei motori di ricerca rendono chiara la necessità di aggiornare anche i contenuti ideati per essere permanenti.

Per prima cosa bisogna monitorare la performance così da individuare e scovare la causa di un’eventuale flessione.

Dopo si può procedere con aggiornarlo oppure ottimizzarlo ulteriormente per riguadagnare il ranking perso nella SERP.

Ecco dei semplici step per garantire l’efficacia dei contenuti evegreen:

  • Crea una lista o un indice di contenuti sempreverdi così da tenerne traccia e monitorarli facilmente
  • Individua gli argomenti da aggiornare considerando quale parte del contenuto è ancora rilevante e quale è obsoleta
  • Mantieni la qualità del contenuto traendo informazioni necessarie per l’aggiornamento da fonti autorevoli
  • Esamina che gli elementi tecnici SEO implementati siano ancora efficaci o sufficienti per il ranking. Google pone attenzione anche a fattori tecnici come velocità di caricamento, supporto mobile e user experience. Una volta trovato un problema tecnico bisogna intervenire rapidamente così da riottenere il posizionamento nella SERP
  • Aggiorna le Call To Action! Se noti un calo di lead rispetto ad un traffico nella norma, probabilmente l’invito all’azione vecchio di anni potrebbe non essere più attraente per l’utente

Diventa Speaker EcommerceDay 2024

Per sfruttare e supportare al massimo un contenuto evergreen lo si può collegare tramite link ad altri contenuti che approfondiscono topic trattati superficialmente.

Ricordati che in alcuni casi si può intervenire preventivamente sul contenuto per mantenerlo rilevante. Ad esempio ciò succede quando viene comunicato in anticipo un aggiornamento riguardante il tema trattato.

Vorresti saperne di più sui contenuti evergreen? Non perderti allora la dodicesima edizione di EcommerceDay! Saranno dedicate due intere giornate di formazione ad argomenti come il marketing digitale, l’ecommerce, il new retail e l’omnichannel in compagnai dei più grandi esperti del settore. Non perdere l’occasione di approfondire le tue conoscenze nel settore imparando direttamente dai migliori!

Iscriviti gratuitamente a Ecommerce Community

CONSULTA IL SITO DI ECOMMERCEDAY

Articolo precedenteCome l’ubiquity marketing si è evoluto nell’omnichannel
Prossimo articoloDropshipping nel 2023, aggiornare il proprio ecommerce
Ecommerce Guru è il portale italiano dedicato all’e-commerce. Informazioni, approfondimenti, novità, guide e consigli utili per realizzare e gestire il vostro canale di ecommerce.Il Guru ti spiega tutto questo e risponde alle tue domande dal 2010.