Moda Online

Moda online al primo posto tra i settori e-commerce

Leggimi

Moda online al primo posto tra i settori e-commerce. La moda online figura ai primi posti tra le categorie più rilevanti per l'e-commerce italiano. I ritmi di crescita che sta attraversando la caratterizzano quale settore online più popolare in tutta Europa. Per questo motivo, un evento come la Milano Moda Donna, in corso dal 21 al 26 settembre, non può che destare ancor più interesse per brand e imprese legate al settore della vendita online.

Dal 21 al 26 settembre, nel capoluogo lombardo, occhi e orecchie di giornalisti sono rivolti alla Milano Moda Donna, uno degli eventi dedicati alla moda più importanti e prestigiosi d'Europa. A presenziare all'evento sono oltre 170 nomi. Durante la settimana, e attraverso l'ausilio di oltre 71 sfilate, 90 presentazioni e una trentina di eventi, gli espositori permetteranno al pubblico di avere accesso all'esposizione delle collezioni femminili primavera/estate 2017. L'evento, oltre a risaltare quale legittima espressione di una ricorrenza decennale, è anche particolarmente interessante per studiare il legame che intercorre attualmente tra moda di lusso e vendita online.

Alcuni dati sulla moda online femminile in Italia

La moda nell'e-commerce vale nella sola Italia oltre 1.8 miliardi di euro. Il tasso di crescita previsto per quest'anno, rispetto al 2015, è del 25%. Il valore complessivo è pari al 30% dell'interno mercato retail. Una percentuale che eleva la moda automaticamente sulla sommità delle categorie di settore più sviluppate e popolari d'Europa. La moda femminile, in particolare, si attesta a una crescita del 2,5%. I dati in questione sono stati raccolti dall'Osservatorio eCommerce B2c del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Consorzio Netcomm. Dalla loro lettura, si comprende bene come la moda sia il primo settore cui ci si rivolge quando si cerca qualcosa sul web. L'abbigliamento costituisce il 40,2% delle ricerche, tanto su desktop quanto su mobile devices. Questo è particolarmente rilevante, in quanto rivela come l'indagine online preceda molto spesso una decisione d'acquisto più o meno definitiva.

Milano Moda Donna: big player in gioco

Numerosissimi i big player del settore. Nella sola giornata di ieri, Maison affermate come Gucci e Roberto Cavalli, vere e proprie istituzioni del mondo della moda, hanno spartito le proprie attività . Come testimoniato dalla sua storia più recente, Gucci ha operato da protagonista nel reinventare d'accapo un approccio alla moda moderno e innovativo. Il suoi prodotti spiccano per gusto, qualità, cura dei particolari. Li si può citare come esempi perfetti di quel genere di artigianalità esemplarmente italiana che rende la moda nostrana meritevole di più di un encomio. Da quando la direzione della Maison è passata al designer Alessandro Michele, nel gennaio del 2015, Gucci è divenuta la favorita di numerosissime celebrità e figure dello showbiz. Non è un caso che proprio pochi giorni fa Michele abbia ricevuto il premio rinomato di Designer of the Year, in occasione dei British Gq Men of The Year Awards, a Londra.

Il designer più atteso della serata

Uno dei nomi più attesi all'evento del 21 settembre è stato Philipp Plein, brand nato per volontà dell'omonimo designer tedesco, attualmente in cima alla lista dei marchi che richiamano e attraggono di più le celebrità. La spettacolarizzazione degli show, pieni di effetti pirotecnici e di acrobazie, è uno degli assi nella manica della Maison.

Quest'oggi, alle 18.00, tra i tanti nomi in procinto di esibire le proprie collezioni, figurerà la celebre Prada. La Maison italiana figura come la seconda casa di moda per fatturato, subito dopo Gucci. (3,55 miliardi di euro nel solo 2015)

Prossimamente

Restate con noi per avere un'overview delle prossime giornate, cui allacceremo altre informazioni in materia di e-commerce di lusso, moda online, resoconti sull'evento e molto altro.