L'ecommerce sarà il canale preferito per gli acquisti di Natale

Leggimi

L'ecommerce re del mercato dei regali di Natale. Il canale di vendita online sembra essere uno dei pochi apermettere di fronteggiare la crisi attuale. Lo rivela un'indagine dei colossi dell'ecommerce Banzai Commerce, Saldi Privati e ePrice condotta sui loro clienti e poi pubblicata dal portale Soldionline.

Siamo in tempo di crisi con una famiglia su quattro in difficoltà economiche, ma l'ecommerce sembra in grado di mantenere standard elevati. Secondo l'indagine, il 72% degli utenti di questi tre portali acquisterà su internet i regali di Natale. Si tratta di utenti già propensi ad effettuare acquisti online, ma è pur sempre una fetta molto ampia se si considera che nell'ultimo anno il numero di utenti dell'ecommerce è cresciuto del 33%.

Una crescita confermata anche dalle parole di Edoardo Giorgetti, amministratore delegato di Banzai Commerce, che ha commentato: “Anche nel 2012 l'e-commerce cresce quasi del 20 %, con i negozi tradizionali in terreno negativo. Il divario tra online e offline sta ampliandosi, come è già avvenuto in tutti gli altri Paesi industrializzati. L'Italia è indietro, ma sta rapidamente recuperando. E a guardare i dati di Soldionline, questo Natale sarà un momento di ulteriore switch".

Il 37% degli intervistati risponde che cercherà di accontentare almeno 10 tra parenti e amici, mentre l'8% dice che cercherà di non scontentare nessuno. Come? risparmiando: se il 42% dichiara che deciderà il budget solo al momento del regalo, oltre un terzo fissa il tetto massimo a 200 euro. Il 30% afferma di aver già iniziato la caccia delle offerte sui canali di ecommerce, mentre il 25% sostiene di preferire lo shopping online ai saldi natalizi perché sarebbe più conveniente e meno stressante.

Quali saranno i regali più gettonati dagli utenti dell'ecommerce? In testa con l'86% troviamo i capi d’abbigliamento necessari, soprattutto per i figli, o libri, abbonamenti a riviste ed e-book, cesti natalizi. A seguire i prodotti hi-tech (53,5%), come smartphone e giochi per il computer, molto graditi dai più giovani. E al terzo posto della classifica ci sono i buoni acquisto (10,5%), facile e veloce da regalare e che lascia la scelta finale a chi li riceve.